fbpx

I hope you enjoy this blog post.

If you want us to appraise your luxury watch, painting, classic car or jewellery for a loan, click here.

I 10 dipinti dell’impressionismo e l’arte più costosi mai venduti all’asta nel 2022-2023


Prestiti collaterali contro opere d'arte impressioniste; Top 10 dei più costosi dipinti e opere d'arte dell'impressionismo mai venduti all'asta nel 2022-2023.

 

 

Storia dell’impressionismo

L’impressionismo è senza dubbio uno dei movimenti più significativi della storia dell’arte e della pittura, le cui origini risalgono al XIX secolo a Parigi. Il movimento fu lanciato nel 1874 con l’organizzazione di una mostra da parte della Società Anonima dei Pittori, Scultori, Stampatori, ecc. Tra i membri fondatori del movimento si annoverano Monet, Degas, Pissarro, Renoir e Cezanne. Questi pittori erano uniti nel distacco dall’Académie des Beaux-Arts e dalle sue mostre del Salon.

Sebbene la mostra sia nata nel 1874, Monet e altri artisti avevano sviluppato le tecniche associate al movimento fin dagli anni Sessanta del XIX secolo. Si trattava di lavorare direttamente con un soggetto fuori dallo studio, dipingendo rapidamente per catturare momenti fugaci. I dipinti impressionisti erano caratterizzati da pennellate brevi e veloci che accennavano a forme solide, con un’attenzione particolare agli effetti della luce. Un’altra caratteristica comune alle opere impressioniste è l’uso fantasioso del colore.

Le ombre e le luci erano raramente rappresentate in bianco, nero e grigio, e gli artisti usavano il colore invece dei toni neutri. Molti artisti evitarono di aggiungere la vernice alle opere finite, creando colori più forti e audaci di quelli a cui il pubblico e la critica erano abituati.

L’idea di una mostra collettiva fu discussa per la prima volta nel 1867, ma la guerra franco-prussiana la rese difficile. Un artista fortemente coinvolto nello sviluppo del gruppo, Frédéric Bazille, fu ucciso sul campo di battaglia nel 1870 all’età di 28 anni. Quando la mostra ebbe luogo nel 1874, non fu accolta universalmente bene. I critici d’arte conservatori hanno liquidato le opere come incompiute. In particolare, è stata individuata un’opera di Monet intitolata “Impressione, alba”, il cui titolo è stato usato in modo dispregiativo per riassumere il movimento, da cui il termine “impressionismo”. Il critico Louis Leroy ha descritto “Impression, Sunrise” come uno schizzo anziché un’opera compiuta. Nonostante ciò, i critici più progressisti giudicarono positivamente l’approccio del movimento alla rappresentazione della vita moderna.

Dopo la mostra del 1874, il gruppo organizzò altre sette esposizioni fino al 1886. L’adesione al gruppo è stata fluida per tutto questo tempo e il numero di partecipanti alle mostre è variato da nove a trenta. Pissarro è l’unico artista ad aver esposto in tutte le mostre impressioniste. Morisot partecipò a tutti gli eventi, tranne uno.

La mostra finale del 1886 si svolse quando stava iniziando una nuova era della pittura d’avanguardia. I membri centrali del movimento avevano iniziato a sviluppare i propri stili originali, il che significa che pochi membri lavoravano ancora in uno stile chiaramente impressionista. Queste differenze hanno portato a disaccordi tra il gruppo e allo scioglimento del movimento.

L’Impressionismo è stato un movimento fugace nella storia dell’arte, durato solo tre decenni, ma ha aperto la strada alla nuova pittura d’avanguardia. Il suo approccio moderno alla pittura ha portato all’ulteriore sviluppo dell’arte modernista in Europa durante il XX secolo.

 

Il significato dell’impressionismo Arte e dipinti

prestiti contro l'arte impressionista

 

Quando si tratta di conoscere il valore di ciò che si possiede, cosa rende esattamente un dipinto o un’opera d’arte impressionista e come si fa a sapere se si possiede un’opera d’arte classica o un dipinto di un’epoca completamente diversa? Esistono alcuni piccoli suggerimenti per capire se si è in presenza di un’opera d’arte impressionista.

Senza ulteriori indugi, approfondiamo ora il significato dell’arte e dei dipinti dell’impressionismo, esaminando le caratteristiche principali che compongono questo movimento.

1. Ambientazione della scena

I paesaggi sono importanti nell’arte e nei dipinti dell’impressionismo, e l’amore per i paesaggi acquerellati e le cartoline perfette deriva da questo amore per i grandi spazi aperti. Lo scopo non è quello di creare un’immagine perfetta o ultra-realistica, ma di percepire il luogo, il senso della luce e del movimento e di catturare la vita che circonda l’artista impressionista. Per questo motivo la scenografia è una parte importante del movimento dell’impressionismo.

Alcuni descrivono l’arte e i dipinti dell’impressionismo come “incompiuti” perché molte scene e stili hanno ben poco di definito. Invece, si basano su sottili cambiamenti di colore e brevi pennellate per creare la sensazione di una scena piuttosto che l’aspetto diretto di essa.

Pensate a un obiettivo soft focus su una macchina fotografica: questo è in parte il modo in cui sono state composte la pittura e l’arte dell’impressionismo. Esempi famosi sono Il ponte di Sèvres di Alfred Sisley e Pioppi sull’Epte di Claude Monet, entrambi incentrati sul paesaggio e sulla sensazione di un luogo rispetto a linee e forme forti e decise.

2. La vita quotidiana

L’impressionismo non si limita solo allo scenario, tuttavia, e coloro che sono coinvolti nel movimento erano anche molto interessati alla normalità della vita quotidiana, piuttosto che alla ritrattistica in posa e alle famiglie. Un altro tema di spicco del movimento impressionista sono i dipinti di scene di vita quotidiana, come i bambini che giocano, le persone che dormono e persino i bagni. Questo concetto ha dato vita a dipinti impressionisti unici e affascinanti, che rappresentano una finestra sulla vita quotidiana.

La texture gioca un ruolo fondamentale nell’arte impressionista, più nelle immagini di persone che nei paesaggi ragionevolmente statici. Ciò si traduce in un effetto un po ‘”disordinato” di pittura molto spessa e colori stratificati, mentre gli stili di pittura del passato erano piuttosto piatti sulla tela. Girare un dipinto impressionista su un lato può darti un’idea chiara dei molti strati e dello spessore della pittura, con conseguenti picchi e avvallamenti sulla superficie.

Alcuni dei più famosi e costosi dipinti dell’impressionismo erano incentrati sulla vita e su tutto ciò che la circondava, come La piccola cameriera di campagna di Camille Pissarro e La ragazza sul divano di Berthe Morisot. Entrambi fanno uso di pennellate pesanti e di illuminazione per creare una ritrattistica molto più naturale e meno in posa, senza i contrasti e le linee nette degli stili più tradizionali.

3. Pittura all’aperto

Uno dei temi principali nell’opera d’arte impressionista è l’idea di portare l’arte fuori e dipingere “sul posto”, piuttosto che confinare il talento artistico in uno studio o in una stanza. In quanto tale, l’arte impressionista è spesso molto più fluida e basata sulla natura, rispetto alla ritrattistica tradizionale e alle immagini in posa, e molto più spontanea nello stile. Gli stili comuni trovati in questi dipinti sono paesaggi e paesaggi all’aperto.

Sviluppato da Monet in Francia nel lontano 1860, questo stile di pittura e creazione è diventato popolare da allora, offrendo un flusso migliore e una prospettiva unica di opere d’arte. Sebbene Claude Monet sia uno degli artisti più noti, molti pittori e autoproclamati impressionisti si sono lasciati andare all’aria aperta quando si trattava di creare i loro capolavori, ottenendo una luce e un colore più definiti e organici nel loro lavoro.

4. Catturare un momento

Uno dei temi principali della pittura impressionista è quello di catturare un momento nel tempo. Lavorare velocemente permetteva ai pittori di catturare un momento fugace. Un’altra influenza significativa è stata lo sviluppo della fotografia nel corso del XIX secolo. Quando gli impressionisti stavano sviluppando le loro tecniche, i progressi tecnici avevano portato alla macchina fotografica istantanea e alla capacità di catturare un singolo momento. Questo ha influenzato gli artisti che lavorano con il movimento, incoraggiandoli a catturare un momento candido in modo simile attraverso la pittura.

Pennellate audaci e spontanee e la registrazione di un’impressione generale piuttosto che di ogni dettaglio hanno permesso ai pittori impressionisti di ritrarre un singolo momento. Sebbene si possa obiettare che in questo modo le opere appaiano meno raffinate rispetto ad altri stili di pittura d’osservazione, lo stile dà il senso di un momento breve. Le scene di paesaggi parigini e gli abitanti della città in contesti pubblici divennero soggetti popolari per catturare singoli momenti nel tempo, solitamente dipinti in modo distaccato, osservando la scena. Anche le scene di svago, come le folle nei caffè, nelle sale da concerto o nei teatri, erano comuni.

5. Dipinti su piccola scala

Un’altra caratteristica principale della pittura impressionista è che le opere sono generalmente di piccole dimensioni. Poiché gli artisti impressionisti lavoravano tipicamente all’aperto, o “en plein air”, molti utilizzavano tele piccole, più facili da trasportare. Questo ha permesso loro di realizzare più tele contemporaneamente, producendo più di un’opera in un solo giorno. Monet, in particolare, era noto per lavorare all’aperto con diverse tele alla volta. Lavorare in questo modo gli permetteva di dipingere lo stesso soggetto in momenti diversi della giornata e di catturare i mutevoli effetti della luce, nonché molteplici momenti fugaci, nel corso della giornata.

L’uso di tele più piccole rendeva inoltre più facile catturare l’impressione di un momento rispetto al lavoro su una scala più significativa, perché gli artisti potevano completare l’immagine più rapidamente rispetto a un’opera più grande. Ciò era particolarmente importante perché lo stile impressionista utilizzava tipicamente pennellate piccole, il che significava che una tela di grandi dimensioni avrebbe richiesto molto più tempo per essere completata, perdendo il senso dell’impressione di un breve momento. Dipingere all’aperto significa rischiare che la luce e le condizioni atmosferiche cambino rapidamente, e l’uso di tele in scala ridotta ha contribuito a mitigare questo problema. Sebbene vi sia una naturale variazione nelle dimensioni della tela utilizzata e non vi sia una dimensione specifica a cui tutti i dipinti impressionisti si conformano, i dipinti impressionisti di grandi dimensioni sono certamente insoliti.

I 10 dipinti dell’impressionismo e l’arte più costosi mai venduti all’asta a partire dal 2022

 

1. Cezanne – “I giocatori di carte”

La pittura e l'arte dell'impressionismo : Giocatori di carte

Cezanne realizzò cinque dipinti di giocatori di carte e uno di essi, venduto all’asta nel 2002, è diventato l’opera d’arte dell’Impressionismo più costosa al mondo nel 2022. Venduto nel febbraio 2002 per 259 milioni di dollari, è stato acquistato dallo Stato del Qatar.

Precedentemente di proprietà di George Embiricos, un magnate greco delle spedizioni, che aveva rifiutato per molti anni le offerte di acquisto dell’opera, ma che verso la fine della sua vita ha intavolato una discussione con lo Stato del Qatar.

La vendita è stata perfezionata dopo la sua morte. Si ritiene che l’opera sia l’ultimo dei dipinti di giocatori di carte realizzati da Cezanne e che sia stata dipinta nel 1895. È anche l’opera più essenziale della serie.

 

2. Monet – “Covoni”

Claude monet Haystacks - uno dei dipinti impressionisti di maggior valore mai venduti all'asta a partire dal 2022-2023

Nel maggio 2019 una versione dei “Covoni” di Monet è stata venduta da Sotheby’s New York per 110,7 milioni di dollari, diventando uno dei pezzi d’arte dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022.

Il dipinto è stato realizzato nel 1890 ed è stato venduto all’asta a un acquirente ancora sconosciuto. L’elevato prezzo di vendita indica l’impressionante valore di quest’opera come investimento.

L’ultima volta che è stato venduto negli anni ’80, il prezzo di vendita era di soli 2,5 milioni di dollari. Il catalogo di vendita di Sotheby’s per questa asta descriveva l’opera come una delle serie di dipinti più definitive del XIX secolo. Questo prestigio può spiegare il motivo per cui, nel 2022, l’opera rimane tra i dipinti dell’Impressionismo più costosi al mondo.

3. Monet – “Covoni” (alternativo)

Una versione alternativa di “Haystacks” è stata battuta all’asta da Christie’s New York nel novembre 2016, raggiungendo un prezzo di vendita di 81,4 milioni di dollari e diventando uno dei dipinti dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022.

Come il pezzo di Monet messo all’asta da Sotheby’s nel 2019, anche quest’opera è stata venduta a un acquirente non identificato. Quest’opera ha scatenato una guerra di offerte all’asta, con cinque diversi acquirenti che si sono contesi l’opera per 14 minuti prima che venisse venduta.

A differenza dell’altra versione di “Haystacks”, questo dipinto mostra il sole che tramonta e si differenzia per le profonde tonalità di rosso all’interno dell’opera. Questa individualità ha probabilmente contribuito a renderla un’opera così richiesta e ad attirare un prezzo di vendita così alto.

4. Renoir – “Bal du Moulin de la Galette”

RENOIR -

Il “Bal du Moulin de la Galette” di Renoir è stato venduto all’asta nel maggio 1990 per 78 milioni di dollari, diventando uno dei dipinti dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022.

Venduto da Sotheby’s New York, fu acquistato da Betsey Whitney, filantropa ed ex nuora di John F. Kennedy. All’epoca, l’opera era anche il secondo dipinto più costoso mai venduto, dopo il “Ritratto del dottor Gachet” di Van Gogh.

Il dipinto, che nel 2022 rappresenta ancora una delle opere d’arte dell’Impressionismo più costose al mondo, si ritiene faccia ora parte di una collezione privata in Svizzera. Renoir realizzò due versioni di questo dipinto, di cui questa è la più piccola.

5. Monet – “Bassin aux Nymphéas”

MONET -

Uno dei più famosi esempi di arte impressionista è il “Bassin aux Nymphéas” di Monet. La sua fama ha contribuito a renderlo uno dei pezzi d’arte dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022.

Venduto nel maggio 2021 a un acquirente sconosciuto da Sotheby’s New York, ha raggiunto un prezzo di 70,4 milioni di dollari. L’opera è insolita in quanto si tratta di un pezzo di grandi dimensioni, dipinto sia “en plein air” che nello studio di Monet. La sua vendita ha anche confermato al mondo dell’arte che la pandemia di Coronavirus non ha rallentato del tutto il mercato dell’arte.

Prima della vendita era di proprietà del produttore cinematografico statunitense Ray Stark ed è stato esposto al Kimbell Art Museum in Texas tra il 2019 e la vendita del 2021.

6. Manet – “Primavera (Jeanne Demarsy)”

Un altro dei dipinti dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022 è “Primavera (Jeanne Demarsy)” di Manet. È stato venduto da Christie’s New York nel novembre 2011 per 65 milioni di dollari. È stato venduto dal J Paul Getty Museum di Los Angeles a un acquirente sconosciuto.

Realizzata nel 1881, in un periodo in cui Manet era gravemente malato, l’opera doveva far parte di una serie di quattro dipinti raffiguranti le stagioni, ma l’artista riuscì a completarne solo due prima di morire nell’aprile del 1883.

Quest’opera è significativa perché è stata l’ultimo lavoro di successo critico della carriera di Manet, il che può contribuire al motivo per cui ha attirato un prezzo così impressionante all’asta.

7. Cezanne – “Rideau, Cruchon et Compotier”

Cezanne -

“Rideau, Cruchon et Compotier” di Cezanne ha la particolarità di essere l’opera d’arte di natura morta più costosa mai venduta, nonché uno dei più costosi esempi di dipinti impressionisti venduti all’asta.

Messo all’asta da Sotheby’s a New York nel maggio 1999, ha raggiunto un prezzo finale di 60,5 milioni di dollari. È stato venduto dalla famiglia Whitney a un acquirente non dichiarato.

Quando Cézanne esponeva le sue opere nelle mostre impressioniste, veniva spesso criticato in particolare dai critici, il che rende molto ironico il fatto che le sue opere siano oggi alcuni dei dipinti dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022, tra cui “I giocatori di carte”, che rimane il dipinto impressionista più costoso mai venduto.

8. Monet – “Ponte di Waterloo: Effetto Brouillard”.

Rara rappresentazione impressionista di Londra anziché di Parigi, l’opera di Monet “Waterloo Bridge: Effet de Brouillard” è stato venduto nel 2021 da Christie’s New York nell’ambito della 20th Century Evening Sale.

Si tratta di un’opera più grande, considerata uno dei maggiori successi dell’artista. L’opera ha ottenuto il prezzo più alto di tutte le opere in vendita, raggiungendo un valore finale di 48,25 milioni di dollari, il che significa che è tra i dipinti dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022.

Prima del 2021, l’opera era stata venduta all’asta per l’ultima volta nel 1939. Dal 1951 è stato conservato nella collezione della famiglia Bulova dopo essere stato acquistato nel 1951 da Arde Bulova, presidente della Bulova Watch Company.

9. Monet – “Le Bassin aux Nymphéas”

 

Nel corso della sua carriera Monet dipinse circa 250 versioni di “Le Bassin aux Nymphéas”, contribuendo a renderle tra i più famosi esempi di arte impressionista. La fama di queste opere ha probabilmente determinato i loro alti prezzi di vendita.

È la seconda versione a comparire tra i dipinti impressionisti più costosi venduti all’asta. L’opera è stata venduta all’asta da Christie’s a Londra per 40,9 milioni di sterline ed è ancora tra le opere d’arte dell’Impressionismo più costose al mondo nel 2022. Christie’s ha messo all’asta quest’opera nel giugno 2008, dove è stata venduta da J. Irwin e Xenia S. Miller a un acquirente non rivelato.

Tutti questi dipinti furono realizzati nel giardino della casa di Monet a nord-ovest di Parigi, dove visse fino alla sua morte nel 1926.

10. Cézanne – “Nature morte avec pot au lait, melon et sucrier”

natura morta con vaso al latte, melone e sucrier di cezanne

Nell’ottobre 2020, Christie’s New York ha messo all’asta l’opera di Cezanne “Nature morte avec pot au lait, melon et sucrier”, una natura morta ad acquerello. Venduta dalla Edsel & Eleanor Ford House, ha raggiunto un prezzo finale d’asta di 28,65 milioni di dollari, confermando ancora una volta che la pandemia globale non ha fermato il mondo dell’arte.

Considerato uno dei più bei dipinti ad acquerello mai venduti all’asta, è anche uno dei pezzi d’arte dell’Impressionismo più costosi al mondo nel 2022. Dipinto tra il 1900 e il 1906, è una delle ultime opere realizzate da Cezanne prima della sua morte, avvenuta nell’ottobre del 1906. Prima della vendita, l’opera era stata conservata nella collezione di Edsel ed Eleanor Ford dal 1933.

 

Per riassumere, alcune delle più famose

e costosi dipinti e opere d’arte dell’impressionismo:

 

Ho per le mani un’opera d’arte o un dipinto impressionista?

Se pensate di avere tra le mani un’opera d’arte o un dipinto impressionista di grande valore, la prima cosa da fare è far valutare l’opera. Un professionista saprà consigliarti su tutte le sfumature e lo stile coinvolti nel movimento impressionista e darti una buona idea dell’età della tua pittura.

Per coloro che sanno che la loro pittura ha un valore e stanno cercando di chiedere un prestito, New Bond Street Pawnbrokers ha tutto ciò di cui hai bisogno. Conosciamo il valore dell’arte e dei dipinti dell’impressionismo e sappiamo di potervi aiutare. Contattaci oggi per saperne di più sui nostri prestiti contro opere d’arte o dipinti impressionisti.

Il Banco dei Pegni di New Bond Street è un servizio di pegno discreto e di lusso, che comprende il prestito di opere d’arte e di una varietà di artisti come Andy Warhol, Bernard Buffet, Damien Hirst, David Hockney, Marc Chagall, Raoul Duffy, Sean Scully, Tom Wesselmann, Tracey Emin, Banksy e Roy Lichtenstein, solo per citarne alcuni.

This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo) Español (Spagnolo) Български (Bulgaro) 简体中文 (Cinese semplificato) 繁體中文 (Cinese tradizionale) hrvatski (Croato) Čeština (Ceco) Dansk (Danese) Nederlands (Olandese) हिन्दी (Hindi) Magyar (Ungherese) Latviešu (Lettone) polski (Polacco) Português (Portoghese, Brasile) Română (Rumeno) Русский (Russo) Slovenčina (Slavo) Slovenščina (Sloveno) Svenska (Svedese) Türkçe (Turco) Українська (Ucraino)



Be the first to add a comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*



Authorised and Regulated by the Financial Conduct Authority

Sign-up for our Monthly Newsletter

Fantastic articles and videos, from Most Expensive Luxury Assets to "Top 5" Lists!