fbpx

I hope you enjoy this blog post.

If you want us to appraise your luxury watch, painting, classic car or jewellery for a loan, click here.

I 10 poster di film horror più costosi mai venduti all’asta (vintage e classici)


le 10 locandine di film classici horror più costose e famose al mondo mai vendute dal 2022 al 2023

Vi siete mai chiesti cosa rende i poster di film horror vintage, classici e retrò tra i beni più costosi mai venduti fino ad oggi? Ebbene, mentre oggi è facile acquistare riproduzioni di manifesti cinematografici, negli anni Trenta i manifesti non venivano messi in vendita al pubblico. Per questo motivo, molti manifesti sono andati perduti e solo alcuni pezzi rari sono stati salvati nel corso degli anni.

La loro scarsità è ciò che li rende preziosi e le locandine dei film horror d’epoca sono sempre state vendute per le cifre più alte alle aste. L’opera d’arte retrò utilizzata per creare un poster di un film horror da brivido è iconica, ed è per questo che molti cercano di aggiungerla alla propria collezione. Ecco la nostra lista dei poster di film horror classici più costosi venduti all’asta.

1. Poster di Dracula del 1931, $525.800

Nel 1931, il pubblico fu affascinato dal Dracula dell’attore Bela Lugosi. L’esibizione creò un precedente per il modo in cui il vampiro sarebbe stato interpretato nei decenni successivi. Un raro poster in formato Style A in un foglio unico è stato venduto per 525.800 dollari da Heritage Auctions nel 2017. Con questa vendita, è diventato il poster vintage di film horror più costoso della storia.

Poster dell'orrore di Dracula - uno dei poster cinematografici più costosi e famosi mai venduti al 2023.

Si tratta di uno dei due soli manifesti conosciuti in questo stile, con un minaccioso ritratto di Lugosi che fissa lo spettatore su uno sfondo dipinto di blu intenso. La parola Dracula quasi salta fuori dalla locandina, in un carattere giallo e deciso. Il film della Universal Studio è considerato un capostipite dei classici del cinema horror e il poster è partito con un’offerta minima di 150.000 dollari. Alcune parti del film sono state addirittura censurate dopo aver spaventato a morte il pubblico.

2. Poster del 1927 di Londra dopo la mezzanotte, 478.000 dollari

Al secondo posto nella classifica delle locandine di film horror d’epoca più costose c’è Londra dopo mezzanotte del 1927. È il primo film della lista e il poster venduto all’asta è l’unica copia a colori esistente. Nel 2014 ha stabilito il record della vendita all’asta più costosa. L’asta si è svolta presso la Heritage Auctions di Dallas, in Texas.

1927 LONDRA DOPO MEZZANOTTE (478.000 dollari) - Uno dei manifesti di film horror vintage, classici e retrò più popolari e preziosi mai venduti al mondo.

London After Midnight è un film giallo muto prodotto dagli MGM Studios. Purtroppo è uno dei film perduti, poiché l’unica cassetta esistente è andata distrutta in un incendio negli anni Sessanta. Molti non erano sicuri che un poster fosse sopravvissuto, ed è per questo che è stato venduto a un valore così alto. La grafica d’epoca del poster ha uno stile horror classico, con la figura minacciosa di Cheney alle spalle della nostra eroina. Lei è nelle sue grinfie mentre la cupa immagine notturna di Londra Bridget incombe sotto di loro.

3. Poster de La mummia del 1932, 453.500 dollari

Questo manifesto litografico disegnato da Karol Grosz ha detenuto il titolo di manifesto più costoso di un film horror classico dal 1997 fino al 2014, quando Londra dopo mezzanotte lo ha battuto. Nel 1997 è stato venduto per 453.500 dollari dalla casa d’aste Sotheby’s.

1932 LA MUMMIA (453.500 DOLLARI)

Essendo solo uno dei tre poster sopravvissuti, ci si aspettava che reclamasse il record di poster di film horror retrò più costosi nel 2018. L’offerta minima è stata fissata a 950.000 dollari e Sotheby’s ha stimato una vendita di 1,5 milioni di dollari. Sfortunatamente, nessuno ha fatto un’offerta per questo progetto, che è rimasto al terzo posto della nostra lista.

La mummia è un film Universal e una delle classiche interpretazioni horror di Boris Karloff. La sua popolarità al momento dell’uscita era in parte dovuta alla reale scoperta della tomba di Tutankhamon e alla sfortunata “maledizione” che si pensava avesse colpito la squadra che l’aveva trovata.

4. Poster di Frankenstein del 1931, 358.500 dollari

Frankenstein del 1931 è il ruolo che ha reso famoso l’attore Boris Karloff. A 44 anni è arrivato tardi a Hollywood, ma questo non gli ha impedito di lasciare il segno sul genere horror classico. Il poster del film è stato venduto da Heritage Auctions per 385.500 dollari nel 2015.

Per molti versi, Frankenstein ha creato la formula vincente per i film di mostri. È stato il primo film a utilizzare l’ormai consueto effetto sonoro di Castle Thunder. Il trucco degli attori consisteva in spessi intrugli di vernice grassa che richiedevano ore di applicazione e dovevano essere sciolti alla fine della giornata. È basato sull’omonimo romanzo di Mary Shelley, che scrisse a 19 anni.

Il poster di Frankenstein figura al quarto posto della classifica dei poster di film horror vintage più costosi, e l’opera d’arte è l’epitome del design di un poster retrò.

5. Poster de La sposa di Frankenstein del 1935, $334.600

Non sorprende che anche il sequel di Frankenstein sia stato venduto a un prezzo elevato da Heritage Auctions. Il poster di 7 piedi de La sposa di Frankenstein è stato venduto nel 2007 per 334.600 dollari, quasi quanto l’originale. Anche La sposa di Frankenstein fu prodotto dalla Universal Pictures, con il ritorno di Boris Karloff.

Poster della Sposa di Frankenstein

Nonostante il successo del film originale, La sposa di Frankenstein avrebbe potuto tranquillamente non essere realizzato. All’inizio il regista non voleva creare un sequel e quando l’ha fatto ha dovuto lottare con i suoi attori per decidere come far progredire i personaggi. L’attore protagonista Boris Karloff non era d’accordo sul fatto che Frankenstein dovesse parlare e si batteva perché rimanesse in silenzio, come nel primo film.

Alla fine il film fu realizzato e Karloff iniziò a parlare come Frankenstein. Il film è stato censurato in molte proiezioni internazionali e bandito completamente da alcuni Paesi.

6. Poster del Gatto Nero del 1934, $334.600

Un’altra grande vendita per Heritage Auctions, l’unico manifesto cinematografico Style B conosciuto per Il gatto nero, ha raggiunto i 334.600 dollari all’asta. La litografia in pietra nera, bianca e rossa è iconica quasi quanto il film stesso, e cattura immediatamente l’attenzione dello spettatore. Il poster è stato donato a Heritage Auctions dal collezionista Todd Feiertag, che ha donato anche il poster della Mummia presente in questa lista.

1934 The Black Cat Poster, 4.600 - uno dei poster retrò più preziosi e popolari del 2022-2023.

Il gatto nero è stato il più grande successo dell’anno al botteghino per la Universal Picture. Ciò è dovuto in parte ai due attori principali, Boris Karloff e Bela Lugosi. Era il primo film a cui collaboravano e i fan dell’horror erano ansiosi di vedere come avrebbero lavorato sullo schermo.

Con un valore di 334.600 dollari, il poster de Il gatto nero si colloca insieme a quello de La sposa di Frankenstein nell’elenco dei manifesti più costosi dei film horror classici.

7. Poster di Dracula del 1931, 312.000 dollari

Anche un’altra locandina di Dracula di Bela Lugosi è tra le più costose locandine di film horror retrò. Il film è stato ripresentato nel 1938, richiedendo un altro manifesto per attirare il pubblico al cinema. La grafica è simile a quella dell’originale, ma questa volta con una minacciosa tonalità verde sull’intero poster.

Il poster della riedizione di Dracula è stato venduto da Heritage Auctions per 312.000 dollari. La vendita è avvenuta nel 2020, il che riflette un valore più attuale rispetto ad altri manifesti dell’elenco. I poster venduti negli anni Novanta e nei primi anni Duemila potrebbero valere ancora di più oggi di fronte a un acquirente motivato.

Il poster presenta un font aggiornato rispetto all’originale. Invece di lettere a blocchi d’ombra, un più semplice lettering verde chiaro cattura l’attenzione dell’osservatore grazie alle sottili lettere bianche al centro. Bela Lugosi è altrettanto minaccioso, incombendo dallo sfondo verde intenso con uno sguardo diretto al pubblico.

8. Poster del Gatto nero del 1934, 286.800 dollari

Un’altra voce per il classico film horror del 1934, Il gatto nero. Questa volta in un formato Style D US a foglio unico, venduto per 286.600 dollari da Heritage Auctions. La vendita ha avuto luogo nel 2007 e gli offerenti si sono contesi il poster del classico film horror alternativo.

Poster del Gatto Nero del 1934, 286.800 dollari

Il Gatto Nero è un classico di culto, ed è per questo che spinge gli acquirenti a fare offerte così alte. Si trattava di un’opera rivoluzionaria per l’epoca, poiché presentava una colonna sonora quasi continua in sottofondo. Di solito, i film dei primi anni Trenta utilizzavano la musica solo per i titoli di testa e di coda.

Il film è liberamente ispirato all’omonimo poema di Edgar Allan Poe. Primo film con Boris Karloff e Bela Lugosi, ha creato un precedente per le loro successive sette collaborazioni. Il pubblico non ne aveva mai abbastanza di queste due star di Hollywood.

9. Poster di King Kong del 1933, 244.500 dollari

King Kong è uno dei film horror più iconici di tutti i tempi, quindi non sorprende che il suo poster statunitense in tre fogli sia stato venduto a un prezzo elevato dalla casa d’aste Sotheby’s. È stato acquistato per 244.500 dollari da Cecilia Presley.

Poster di King Kong del 1933, 244.500 dollari

Il film è entrato nella storia del cinema ed è noto per l’avanzata animazione in stop-motion di Willis O’Brien. È stato anche uno dei primi film con una colonna sonora originale, prodotta da Max Steiner. King Kong è in realtà il primo film ad essere stato rieditato.

Il poster mostra il protagonista Kong a cavallo di un grattacielo di New York, con il resto della città molto più in basso. In una mano tiene l’attrice Fay Wray e nell’altra schiaccia un aereo che cerca di attaccarlo. La sua bocca si apre in un ruggito, fornendo una resa artistica di una delle scene più note della storia del cinema.

10. Poster de L’uomo invisibile del 1933, 228.000 dollari

Forse l’immagine più inquietante dell’intera lista, il foglio unico de L’uomo invisibile è stato venduto per 228.000 dollari da Heritage Auctions.

L’artwork di Style A Teaser non è il poster ufficiale del film, ma lascia un’impressione indelebile a chiunque lo veda. Sullo sfondo nero scuro si staglia un volto sbiadito catturato in arancione e rosso. Un paio di occhi gialli si protendono verso lo spettatore e l’iconica frase “Catch me if you can” (prendimi se puoi) è riportata nella parte inferiore del poster.

Il poster ufficiale del film horror vintage è stato venduto per 182.400 dollari nel 2020, anno in cui è stato rifatto con effetti moderni. Nell’originale del 1933, Claude Rains è stato reso invisibile sullo schermo indossando un costume di velluto nero integrale, ripreso su uno sfondo di velluto nero.

Poster de L'uomo invisibile del 1933, 228.000 dollari

Non sorprende che tutti i poster di film horror retrò della top 10 siano stati rilasciati prima o durante gli anni Trenta. Noi diamo valore alla rarità, e questi poster erano pochi e molto distanti tra loro, usciti solo per promuovere il film nei cinema e nelle sale. Quelli sopravvissuti valgono una piccola fortuna perché rappresentano un pezzo iconico della storia del cinema.

Mentre altri generi vendono a cifre elevate, i film dell’orrore si sono sempre relazionati con il pubblico a un livello più profondo. Un film dell’orrore ci permette di affrontare le nostre paure dalla sicurezza di un cinema. Sprigionano qualcosa di primordiale, l’adrenalina della sopravvivenza, ed è per questo che sono preziosi oggetti da collezione.

Oltre l’orrore Poster di film vintage e classici che ci piacciono molto

 

La locandina classica del film “Dr. No” (1962)

Non è una delle locandine vintage dei film horror di cui abbiamo parlato, ma la prima locandina del primo film di James Bond è bellissima
Uscito nel 1962, Dr. No è stato il primo film di Bond creato dalla serie di Ian Fleming. Essendo il primo poster di Bond mai creato, questo ha un valore superiore a quello di molti altri poster classici del suo genere, horror o meno.

Con Sean Connery e Ursula Andress, questo film ebbe un enorme successo e fu il catalizzatore della serie Bond, famosa in tutto il mondo e tuttora popolare.

Poster d’epoca de ‘Il mago di Oz’ (1939)

Il poster d'epoca del Mago di Oz è un classico, proprio come il film

 

Al contrario dei più costosi poster di film horror classici, vintage e retrò, questo poster è stato pubblicato nel 1939, quando il technicolor era uno sviluppo abbastanza recente nell’industria. Ecco perché Il mago di Oz (una meraviglia in technicolor) è stato un tale successo.

Questa classica locandina cinematografica rappresenta il nuovo tipo di magia che si stava creando nel cinema dell’epoca, con la sua ritrovata ampiezza di colori e possibilità. A tutt’oggi non esiste un altro esemplare di questo poster retrò, per cui si può affermare che si tratta di un investimento unico e di grande valore.

 

Set di 5 pannelli per porte di Ocean’s 11, manifesti cinematografici retro (1960)

Set di 5 pannelli per porte di Ocean's 11, manifesti cinematografici retro (1960)

Reso famoso in tempi più recenti da attori del calibro di Brad Pitt, George Clooney e Matt Damon, questo classico manifesto cinematografico del 1960 faceva parte di una campagna di grande successo dell’epoca. Questo set di 5 pannelli porta è un’opportunità incredibilmente unica di acquistare un raro pezzo di materiale proveniente dal cinema di un tempo.

Negli anni ’60, questo tipo di pannelli veniva prodotto solo per le grandi uscite, e sono tra i più rari manifesti cinematografici americani oggi in circolazione.

Il famoso manifesto cinematografico di “Hollywood” (1923)

Il famoso poster retro del film

Un film Paramount con attori del calibro di Charlie Chaplin e Douglas Fairbanks, questo poster colorato è uno dei più belli rimasti dall’epoca del muto. Una storia affascinante, che coinvolge un’attrice che tenta di farsi strada a Hollywood, questo pezzo d’epoca è un oggetto molto prezioso dei primi del Novecento che satireggia Hollywood per la sua avidità.

Essendo solo uno dei due esemplari rimasti, questo sarebbe certamente il pezzo forte di qualsiasi collezione di manifesti classici e cinematografici, horror o meno.

 

Per riassumere, alcuni dei più famosi e costosi manifesti e costosi manifesti di film horror vintage, classici e retrò sono:

 

Valutare le locandine di film horror classici, retrò e vintage

Noi di New Bond Street Pawnbrokers siamo sempre alla ricerca di reperti cinematografici unici e a volte concediamo prestiti a fronte di poster di film horror classici, vintage e retrò di grande valore; contattateci se avete ulteriori domande o se volete saperne di più sui nostri servizi.

New Bond Street Pawnbrokers è un servizio di pegno discreto e di lusso che facilita il prestito di opere d’arte e di una varietà di artisti come Andy Warhol, Bernard Buffet, Damien Hirst, David Hockney, Marc Chagall, Raoul Duffy, Sean Scully, Tom Wesselmann, Tracey Emin, Banksy e Roy Lichtenstein, solo per citarne alcuni.

Contattateci per organizzare una valutazione gratuita.

This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo) Español (Spagnolo) Български (Bulgaro) 简体中文 (Cinese semplificato) 繁體中文 (Cinese tradizionale) hrvatski (Croato) Čeština (Ceco) Dansk (Danese) Nederlands (Olandese) हिन्दी (Hindi) Magyar (Ungherese) Latviešu (Lettone) polski (Polacco) Português (Portoghese, Brasile) Română (Rumeno) Русский (Russo) Slovenčina (Slavo) Slovenščina (Sloveno) Svenska (Svedese) Türkçe (Turco) Українська (Ucraino)



Be the first to add a comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*



Authorised and Regulated by the Financial Conduct Authority

Sign-up for our Monthly Newsletter

Fantastic articles and videos, from Most Expensive Luxury Assets to "Top 5" Lists!