fbpx

Damien Hirst: una retrospettiva sulla carriera


This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo) Español (Spagnolo)

Il 7 giugno 1965, pittore e scultore Damien Hirst è nato a Bristol, in Inghilterra. All’epoca i suoi genitori cattolici non sapevano che sarebbe diventato uno degli artisti viventi più ricchi di tutti i tempi prima ancora che avesse raggiunto i cinquant’anni, e un nome prezioso contro cui prestare . Questo pezzo ripercorre la sua ricca e leggendaria carriera, dai suoi primi giorni come eccentrico artista di installazioni, ai giorni nostri, dove il suo nome si trova accanto a Warhol e Banksy come uno dei prodotti più riconoscibili e commerciabili dell’arte moderna.

 

Jim Lambie's Piece at the RA Summer Exhibition 2015 featured by New Bond Street Pawnbrokers, an elite London Pawnbroker having their main London pawn shop on Bond Street

 

I primi anni di vita di Hirst

 

Crescere a Leeds con un forte background religioso ha svolto un ruolo chiave nell’opera di Damien. Sua madre lo descrive come un “bambino morboso” e durante la sua adolescenza era un appassionato fan dei libri illustrati di patologia che mostravano immagini grafiche di malattie e lesioni. In questo periodo adolescenziale, ha dimostrato un interesse per il disegno, che è stato sostenuto da sua madre. Più tardi nella vita, la morte sarebbe diventata un tema sempre presente nel suo lavoro

 

Inizi di carriera



Ha continuato a studiare arte al Goldsmiths College dell’Università di Londra. Il suo tempo lì includeva una notevole mostra intitolata “Freeze” nel 1988, che aprì nuovi orizzonti e portò allo sviluppo del gruppo emergente di artisti “Young British Artists”, tra cui Tracey Emin. Nonostante fosse una mostra studentesca, Freeze aveva un alto valore di produzione e il suo catalogo era finanziato da una serie di promotori immobiliari.

Con il suo collettivo, l’attenzione si è concentrata sull’utilizzo di materiali insoliti e concetti artistici complessi. Nel suo primo lavoro, “With Dead Head”, Hirst ha esplorato la morte come argomento. La macabra fotografia vede l’artista sorridere accanto a una testa mozzata all’interno di un obitorio.

Non era adatto ai gusti di tutti, ma Charles Saatchi – un appassionato collezionista d’arte e magnate della pubblicità – lo ha sostenuto finanziariamente, fornendo mecenatismo al giovane artista e acquistando molte delle sue opere. Con un forte sostegno finanziario, Hirst era pronto a esplorare alcuni dei progetti più ambiziosi che aveva sognato durante i suoi anni di formazione.

Damien Hirst Artwork

 

Nel 1990, ha prodotto “A Thousand Years”, un provocatorio pezzo di carro armato contenente una testa di mucca coperta di mosche e vermi. Si diceva che Saatchi fosse così impressionato che la sua mascella colpì il pavimento quando lo vide, e lo comprò sul posto.

Nel 1991 Hirst espone da solo e tiene la sua prima mostra alla Woodstock Street Gallery di Londra. Oltre a questo, ha mostrato il suo lavoro alla mostra Young British Artists l’anno successivo quando si è tenuta alla Saatchi Gallery. Ciò includeva il suo famigerato serbatoio di vetro lungo 14 piedi con uno squalo conservato in formaldeide all’interno, intitolato “L’impossibilità fisica della morte nella mente di qualcuno che vive”. Quando il pezzo fu venduto molti anni dopo, lo squalo era decaduto così gravemente che Hirst si offrì di restaurarlo. Ciò ha comportato la cattura di un altro squalo e la sua conservazione in formaldeide, lo smaltimento dello squalo originale e la sua sostituzione. Ciò ha portato naturalmente a discussioni sul fatto che fosse effettivamente lo stesso pezzo, anche se ciò non ha influito sul prezzo di vendita di $ 8 milioni.

Riconoscimento

Damien Hirst- Love of God

Le sue opere d’arte catturavano regolarmente l’immaginazione e l’attenzione del mondo dell’arte, sia in modi positivi che negativi. Incoraggiato dal successo della sua installazione di squali, Hirst ha debuttato con la sua opera “Mother and Child Divided” alla Biennale di Venezia del 1993. Si trattava di una mucca e del suo vitello tagliati a metà, esposti in quattro diverse teche di vetro e conservati con formaldeide. Ciò ha permesso ai visitatori di camminare in mezzo ai due animali e vedere le loro viscere. Guadagnandosi rapidamente una reputazione, è stato insignito del Turner Prize sul retro del pezzo nel 1995.

Accanto a questi controversi pezzi di carri armati di vetro, Hirst iniziò anche a guadagnare notorietà per i suoi dipinti e sculture. Questi includevano pezzi come “Lullaby, the Seasons” del 2002, che comprendeva molte pillole sugli scaffali, e “For the Love of God” del 2007, che era un calco in platino di un teschio umano del XVIII secolo ricoperto di diamanti. Il pezzo – che ha valutato 50 milioni di sterline – è stato condannato da molti nel mondo dell’arte come una volgare stranezza, anche se sicuramente ha i suoi ammiratori. Non si sa con certezza se sia riuscito o meno a vendere il pezzo.

Grazie alla sua stimata carriera, immaginazione visionaria e know-how esperto di business, Hirst ha creato un impero dell’arte ed è diventato uno degli artisti più ricchi oggi in vita. È considerato al fianco di artisti del calibro di Andy Warhol, Jeff Koons e Jasper Johns. Le sue opere vengono vendute per un premio; ‘The Black Sheep With the Golden Horn’, una pecora immersa nella formaldeide, con le corna dipinte d’oro, venduta per $ 4,1 milioni all’asta da Sotheby’s, un’installazione di squali del 2008 ‘The Kingdom’ venduta per $ 15,3 milioni, e ‘Lullably Spring’, un pezzo sospeso a parete composto da migliaia di pillole, venduto per 17 milioni di dollari.

Hirst continua a esporre a livello globale, avendo recentemente allestito una mostra a Venezia, “Treasures from the Wreck of the Unbelievable”. Vive nel Devon, in Inghilterra, con la sua ragazza e tre figli.

Nostro servizio di prestiti per belle arti le offerte offrono credito istantaneo con un minimo di scartoffie, oltre a consulenze specialistiche. Alcuni dei molti artisti contro cui prestiamo includono Andy Warhol , Bernard Buffet , Damien Hirst, David Hockney , Marc Chagall , Raoul Duffy , Sean Scully , Tom Wesselmann , Tracey Emin , Banksy , e Roy Lichtenstein per citarne solo alcuni.



Be the first to add a comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*



Authorised and Regulated by the Financial Conduct Authority

Hey Google, talk to New Bond Street Pawnbrokers
Alexa, open New Bond Street Pawnbrokers
Visit our Facebook page to talk to our chatbot!
Download our Android app here!
020 7493 0385
Tweet us today to interact with our smart Twitter chatbot

2019 Store of the Year Award

Winner For Financial Services