fbpx

I hope you enjoy this blog post.

If you want us to appraise your luxury watch, painting, classic car or jewellery for a loan, click here.

5 cose e fatti che non conoscevate sugli orologi Audemars Piguet


fatti e cose interessanti sulla società Audemars Piguet

Se siete fan di Audemars Piguet, potreste pensare di conoscere molte cose e fatti interessanti sull’azienda.

In effetti, i più appassionati ammiratori di orologi conoscono questi fatti divertenti sulla società Audemars Piguet.

 

Ecco cinque fatti interessanti e segreti sugli orologi Audemars Piguet che probabilmente non conoscevate.

Se vi sono piaciute queste curiosità su Audemars Piguet, iscrivetevi al nostro canale YouTube e alla nostra lista e-mail, oppure consultate il nostro sito web per scoprire altre cose affascinanti sulle case orologiere di lusso.

 

1. Audemars Piguet è un’azienda familiare e lo è sempre stata.

Jules Louis Audemars e Edward Auguste Piguet fondarono il loro laboratorio di orologeria nel 1875 a Le Brassus, in Svizzera, nella Vallee de Joux vicino a Ginevra. Lì svilupparono e costruirono i primi orologi fatti a mano che si sarebbero evoluti nel marchio Audemars Piguet che conosciamo oggi.

È interessante notare che ancora oggi l’azienda è a conduzione familiare, come lo è stata per quasi 150 anni.

L’impegno di Audemars Piguet per l’indipendenza consente alla manifattura di orologi di lusso di mantenere i propri standard e valori anno dopo anno, indipendentemente da ciò che fa il resto del mercato.

 

2. Audemars Piguet sviluppa il primo orologio da tasca scheletrato.

Un’altra cosa interessante che forse non sapete è che il primo orologio scheletrato è stato realizzato nel 1760 dall’orologiaio Andre Charles Caron, che lasciava il quadrante fuori dai suoi orologi per esporre la raffinata lavorazione meccanica all’interno. Nel 1934, oltre 150 anni dopo, la società Audemars Piguet decise di fare un ulteriore passo avanti in questo concetto di lusso unico, lanciando il primo orologio da tasca scheletrato.

Anche se gli orologi da polso erano diventati generalmente più popolari di quelli da tasca, questa innovazione trasparente fece colpo sul mercato degli orologi di lusso. Gli orologi scheletrati sono ancora oggi molto popolari, soprattutto tra gli orologiai di fascia alta come Audemars Piguet, Vacheron Constantin e altri.

 

3. Audemars Piguet sviluppa il primo orologio sportivo di lusso in acciaio, il Royal Oak.

Audemars Piguet celebra il 50° anniversario dell’orologio Royal Oak originale. Curiosità: uscito per la prima volta nel 1972, il Royal Oak è stato il primo orologio sportivo di lusso in acciaio, e alcuni sostengono che sia stato il primo orologio sportivo di lusso in assoluto.

È interessante notare che Audemars Piguet non ha realizzato il prototipo originale del Royal Oak in acciaio. Il modello presentato da Audemars Piguet nel 1972, allora chiamato Safari, era realizzato in oro bianco. Anche i modelli in acciaio venduti al pubblico avevano viti in oro bianco, un sottile tocco di qualità per l’osservatore attento.

Che ci crediate o no, il prototipo del Royal Oak, ispirato ai caschi da palombaro, è stato progettato solo un giorno prima della sua presentazione. Nonostante la sua breve durata, il Royal Oak continua a essere un classico senza tempo.

Audemars Piguet ha aggiornato e riproposto il Royal Oak nel 1993, con il nome di Royal Oak Offshore. L’azienda continua a rivedere e aggiornare l’eredità del Royal Oak con ogni nuova iterazione.

 

4. L’orologio Royal Oak ha salvato la società Audemars Piguet.

Dopo quasi 100 anni di attività senza alcun successo di mercato, la società Audemars Piguet si è trovata in difficoltà finanziarie. Ma l’uscita del Royal Oak ha ribaltato la situazione a favore di questa storica casa orologiera.

L’azienda Audemars Piguet non ha avuto un successo immediato, e nemmeno l’orologio Royal Oak, che ha impiegato più di un anno per vendere i suoi primi 1.000 modelli al pubblico. Alla fine, il prezzo astronomico – all’epoca più di dieci volte superiore a quello di un Rolex Submariner – fu sufficiente a far uscire Audemars Piguet dalla sua situazione finanziaria e a farla entrare nella mappa dei produttori di orologi di lusso.

 

5. Ogni orologio Audemars Piguet è ancora fatto a mano.

Jules Louis Audemars e Edward Auguste Piguet credevano nella qualità di un orologio di lusso fatto a mano. Anche quando il loro marchio è cresciuto, hanno scelto di fabbricare a mano i loro orologi piuttosto che produrli in serie.

Ancora oggi, uno dei segni distintivi degli orologi Audemars Piguet è l’artigianalità. Poche case orologiere di lusso possono eguagliare questo livello di impegno per la qualità e i dettagli.

 

 

Come sempre, se avete un Audemars Piguet che desiderate impegnare, contattate il nostro team che valuterà il vostro orologio e vi consiglierà i passi successivi.

 

This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo) Español (Spagnolo) Български (Bulgaro) 简体中文 (Cinese semplificato) 繁體中文 (Cinese tradizionale) hrvatski (Croato) Čeština (Ceco) Dansk (Danese) Nederlands (Olandese) हिन्दी (Hindi) Magyar (Ungherese) Latviešu (Lettone) polski (Polacco) Português (Portoghese, Brasile) Română (Rumeno) Русский (Russo) Slovenčina (Slavo) Slovenščina (Sloveno) Svenska (Svedese) Türkçe (Turco) Українська (Ucraino)



Be the first to add a comment!



Authorised and Regulated by the Financial Conduct Authority

Sign-up for our Monthly Newsletter

Fantastic articles and videos, from Most Expensive Luxury Assets to "Top 5" Lists!