fbpx

Una guida completa per impegnare le belle arti nel 2021


This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo) Español (Spagnolo)

L’arte è un’espressione di creatività che può portare chi la apprezza in un viaggio nel tempo, nell’emozione e nel pensiero. Artisti prolifici come Van Gogh, Monet, Picasso, Dalì e Michelangelo sono nomi familiari perché l’arte può essere apprezzata da chiunque. Quando guardi un dipinto e consideri l’artigianato che lo contiene, quello che l’artista provava e pensava e quanto diversa fosse la vita quando è stato creato, può essere travolgente. Quindi, se sei abbastanza fortunato da possedere un’opera d’arte, allora devi apprezzarne la natura emotiva.

holbein the ambassadors

intro to pawning fine art and paintingsintro to pawning fine art and paintings

Perché impegnare l’arte?

 

Agenzie di pegno fornire un modo semplice e veloce per ottenere un prestito per opere d’arte in tuo possesso. Inoltre, poiché questi tipi di prestiti sono garantiti con attività, non sono richiesti controlli del credito.

L’impegno è una comoda alternativa alla svendita dell’opera d’arte. Se hai bisogno di una rapida iniezione di denaro ma non vuoi vedere il retro di quel prezioso Lichtenstein , la soluzione potrebbe essere quella di impegna la tua arte .

C’è anche una certa flessibilità coinvolta nell’impegno, il che significa che in molte situazioni, se ripaghi il prestito in anticipo, puoi rivendicare il dipinto prima del previsto – perfetto per quelle situazioni in cui lo zio Monty viene a trovarlo e non vede l’ora di vederlo inestimabile Il dipinto di Monet ti ha comprato per un regalo di matrimonio.

 

Come valorizzare le belle arti

 

Le agenzie di pegno hanno spesso eccellenti team di valutazione interni che si occuperanno di questo per te. Ma se si sa poco del track record del banco dei pegni, può valere la pena ottenere una valutazione indipendente in modo da avere un’indicazione approssimativa di quanto vale la tua opera d’arte. Assicurati di scegliere un esperto con qualifiche accademiche o professionali pertinenti e chiedi di vedere i loro certificati in caso di dubbio. A che tipo di regolamenti professionali sono vincolati?

Una valutazione di alto livello a volte può richiedere più di un giorno, quindi dovrai considerare gli aspetti pratici di lasciare la tua opera durante la notte: il perito ha un deposito sicuro, come viene conservato e sarà assicurato? Scopri anche come intendono tenersi in contatto con te durante questo processo.

Per coloro che cercano di impegnare le belle arti, ci sono molte cose diverse a cui pensare. Il valore estetico o sentimentale di un dipinto dovrà essere considerato rispetto al suo valore finanziario e ai vantaggi per te come venditore che deriveranno dai prestiti o dalle vendite d’arte. Per questo motivo, è utile far apprezzare la tua arte da un professionista, che si allena in questa disciplina da molti anni. Tuttavia, ci sono alcuni modi in cui puoi valutare l’arte da solo, che ti prepareranno per la valutazione di un esperto d’arte e ti aiuteranno a evitare aspettative che sono troppo alte o troppo basse. Questo ti servirà bene quando cerchi di impegnare opere d’arte.

Identifica l’artista

Il Salvator Mundi di Leonardo Da Vinci, il dipinto più costoso di tutti i tempi.

Se stai cercando di impegnare opere d’arte e vorresti valorizzarle, il primo e più importante passo è scoprire da quale artista è stato creato il pezzo che stai considerando. Non c’è bisogno di scoraggiarsi se non riconosci il nome da solo, poiché l’arte è preziosa per molti collezionisti e appassionati d’arte diversi per molti motivi diversi. Dopo aver determinato da chi è stato creato il pezzo, puoi passare al passaggio successivo.

Ricerca il contesto del dipinto

Un autoritratto di Vincent Van Gogh.

Attraverso la ricerca online e considerando lo stile del dipinto che stai guardando rispetto agli altri, è probabile che sarai in grado di valutare approssimativamente quando il pezzo è stato creato durante la carriera dell’artista. Spesso, i pezzi che sono stati creati in precedenza nella vita dell’artista sono probabilmente più preziosi, poiché saranno più audaci o visivamente unici.

Un’altra cosa importante da ricercare è l’output dell’artista che ha creato il pezzo. Se l’artista non ha creato molto lavoro, è meno probabile che tu possa ottenere un valore elevato per il tuo pezzo, poiché il valore delle belle arti è spesso determinato dalla prolificità dell’artista stesso. È anche importante considerare la reputazione dell’artista e se sono / erano noti o sconosciuti. Questo può essere determinato ricercando se ci sono mai state mostre del loro lavoro in gallerie o musei e scoprendo se sono state menzionate in pubblicazioni come libri e riviste.

Effettuando ulteriori ricerche sull’artista, dovresti anche essere in grado di determinare se il pezzo che hai in tuo possesso è rappresentativo o meno del loro più ampio corpo di lavoro. Per avere un valore più alto, la pittura, la scultura o altra arte che stai valutando dovrebbe incarnare lo stile dell’artista. Se il pezzo che stai guardando sembra deviare dal loro stile normale, è probabile che sia meno prezioso, poiché questo è di meno interesse per un collezionista che mira alla coesione all’interno della propria collezione d’arte personale.

Scopri se le belle arti che stai valutando hanno duplicati

The Scream di Edvard Munch.

Spesso, un artista creerà più di una versione dello stesso pezzo. Ciò potrebbe essere dovuto a molte ragioni: se sono semplicemente soddisfatti del risultato del dipinto e sentono di poter vendere più di una copia, o forse il duplicato è solo una versione nel tentativo di creare il pezzo finale perfetto. A causa delle regole della domanda e dell’offerta, se il tuo dipinto non è unico nel suo genere, è meno probabile che gli venga assegnato un valore elevato.

Ricorda che le dimensioni contano

I Guardiani della notte di Rembrandt sono 11,9 piedi per 14,3 piedi.

Accade spesso, ma non sempre, che le opere d’arte più grandi riceveranno una valutazione più alta, perché sono semplicemente più difficili da completare. Se le belle arti che stai valutando sono un grande dipinto o una scultura, è probabile che avrà un valore leggermente più alto, e sarai quindi in grado di impegnare il tuo dipinto per più soldi.

Indaga sulla storia della proprietà del pezzo

Damien Hirst pittura arte

Questo dipinto di Damien Hirst era di proprietà di David Bowie.

Anche se il dipinto che stai apprezzando ha raccolto polvere nella tua famiglia per generazioni, è ancora possibile che un tempo fosse di proprietà di qualcuno ai vertici della società. Forse una volta era appeso nelle sale di un membro della famiglia reale, o forse il pezzo è stato preferito da un altro artista famoso. Attraverso una ricerca molto approfondita su Internet, potresti essere in grado di determinare se le belle arti che intendi finanziare siano mai state di proprietà di qualcuno di notevole, il che aumenterà il suo valore in modo significativo. Anche in caso contrario, dovrai comunque avere una qualche forma di provenienza a portata di mano. Questo dà all’acquirente la fiducia che

Considera le sue condizioni

Un pezzo di Monet danneggiato da un vandalo alla National Gallery di Dublino nel 2014.

È probabile che la pulizia di un’opera d’arte aumenti il suo valore fino al 20%. Se il pezzo che stai guardando presenta danni causati dall’acqua, strappi o qualsiasi altra forma di danno, ciò influirà sul suo valore. Per questo motivo, vale la pena stabilire quanto valore avrebbe il tuo pezzo se fosse in perfette condizioni prima, e poi investire in un completo rinnovamento da un’attività di restauro artistico di qualità. Anche se un dipinto ha perso la sua vivacità originale, questo significa che è considerato ‘danneggiato’, quindi anche se potrebbero non esserci danni superficiali immediatamente evidenti al dipinto, è una buona idea esaminare come dovrebbe il colore della vernice, ecc. guarda, in base al momento in cui il pezzo è stato creato. Pertanto, potresti voler esaminare il restauro se stai cercando di impegnare opere d’arte.

Conosci il tuo mercato

Il dipinto senza titolo di Basquiat che è stato venduto per $ 110,5 milioni all’inizio di quest’anno.

Il mercato delle belle arti è uno dei mercati più imprevedibili e fluttuanti là fuori, quindi è importante fare le tue ricerche quando cerchi di ottenere una valutazione accurata. Ancora una volta, è importante considerare l’offerta e la domanda. Ad esempio, se una grande quantità del lavoro di questo particolare artista è stata recentemente scoperta ed è appena entrata nel mercato, è probabile che il tuo pezzo valga meno. Tuttavia, se il tuo pezzo è il primo dipinto di questo particolare artista ad essere immesso sul mercato da molto tempo, o se un nuovo gruppo di acquirenti è recentemente entrato nel mercato, sarai in grado di ottenere un prezzo molto più alto quando lo farai pedina d’arte. È anche fondamentale guardare alle recenti tendenze del mercato, ad esempio, se c’è stato o meno un recente aumento dei prezzi per l’arte da una determinata regione del mondo a causa del design degli interni o delle tendenze della moda.

I beni di pregio sono sempre molto richiesti poiché i prezzi nelle aste in tutto il mondo continuano a crescere ogni anno. Potresti anche leggere i nostri articoli completi sugli articoli più costosi mai venduti all’asta per beni come collezioni di vini pregiati, gioielli più costosi mai venduti , costosi gioielli Cartier, borse di lusso , auto classiche , diamanti , gli orologi più costosi mai venduti e arte .

Come massimizzare il valore

Segue il processo di portare l’arte a un prestatore di pegni che eseguirà la propria valutazione – le stesse considerazioni di cui sopra si applicano quando la valutazione è in corso. Ci sono un paio di cose che puoi fare per assicurarti di ottenere il miglior valore possibile da un banco dei pegni.

Prima di tutto, se hai un certificato di provenienza o altre prove di autenticità, assicurati di portarlo per mostrarlo al banco dei pegni. Eventuali dubbi che potrebbero avere sulla natura autentica dell’opera d’arte avranno un effetto negativo sul valore che otterrai dal tuo prestito, quindi assicurati di portare con te tutti i documenti che hai.

Utile anche la tua valutazione indipendente. Il prestatore di pegno può o non può concordare con questa valutazione, ma come secondo parere qualificato, potrebbe influenzarli. E, naturalmente, assicurati di confrontare il valore citato dal banco dei pegni con quello che hai dal tuo esperto indipendente. Sulla base di questa valutazione, potrebbe essere il momento di guardarsi intorno e vedere se un altro banco dei pegni offre un affare migliore.

In genere, le agenzie di pegno basano la loro valutazione su quello che considerano il valore di mercato di seconda mano dell’oggetto. In alcuni casi, possono anche consultare specialisti esterni per verificare il valore dell’articolo, in particolare nei casi di articoli di valore superiore.

loans against lichtenstein art

Come ricercare il valore … cosa fa sì che un dipinto valga più di 100 milioni di dollari?

 

Esperti qualificati forniranno valutazioni a un prezzo e può valere la pena fare anche le tue ricerche. Il sito web Findartinfo.com confronta la tua opera d’arte con i prezzi di vendita all’asta di opere d’arte simili per fornire una stima approssimativa del suo valore, e Artcult.com fornisce un compendio di fasce di prezzo approssimative per vari artisti noti.

 

Un dipinto di Jean-Michel Basquiat

Dopo la vendita all’asta di un dipinto di Jean-Michel Basquiat per 110,5 milioni di dollari, Ian Welsh discute la crescente tendenza delle opere d’arte vendute per somme a nove cifre e quali fattori possono guidare questo tipo di vendita.

 

Quando il dipinto senza titolo di un teschio di Jean-Michel Basquiat è stato venduto per 110,5 milioni di dollari da Sotheby’s a Manhattan, il mondo dell’arte è stato ancora una volta lasciato a discutere su cosa sia che fa vendere l’arte di fascia alta per milioni.
Basquiat, nato a Brooklyn, “Untitled” (1982), è stato acquistato dall’imprenditore giapponese Yusaku Maezawa. Dopo una tesa guerra di offerte di 10 minuti, l’offerta di $ 110,5 milioni di Maezawa ha reso il dipinto il pezzo più venduto di un artista americano nella storia.

I super ricchi come Maezawa sembrano essere più desiderosi che mai di mettere le mani sull’arte di alto livello, e negli ultimi anni le somme a nove cifre sono diventate sempre meno inaudite. Ma quali fattori garantiscono che un dipinto venga venduto per questo tipo di denaro?


La reputazione dell’artista

Salvator Mundi di Leonardo da Vinci è stato in grado di attrarre $ 127,5 milioni, in parte a causa della forza del nome del pittore rinascimentale.

Mentre l’arte ha la reputazione di essere esoterica, ci sono alcuni artisti i cui nomi da soli possono spingere i valori finanziari delle loro merci a centinaia di milioni. Come per qualsiasi mercato, nomi consolidati e affidabili possono avere un grande impatto sul prezzo di vendita di un asset.

Opere di nomi famosi come Leonardo da Vinci sono state vendute per quantità incredibili, con il “Salvator Mundi” dell’eclettico rinascimentale che ha ottenuto $ 127,5 milioni nel 2013. Anche questo è stato battuto dai “ritratti pendenti” di Rembrandt nel 2013, dopo che un membro della famiglia di banchieri Rothschild lo ha venduto a un consorzio di musei per ben 180 milioni di dollari. Il fattore di riconoscimento, sebbene non sufficiente a garantire una vendita, è senza dubbio un bene prezioso.

Età del pezzo

Painting

“The Card Players” di Cézanne è stato venduto per 259 milioni di dollari nel 2011, sbalordendo il mondo dell’arte. L’età del pezzo è stata sicuramente un fattore determinante; è stato dipinto nel 1890.

Come in tutti i mercati, la scarsità ha il potere di far salire i prezzi.
Gli acquirenti sono più propensi a voler scattare qualcosa se sanno che questa è la loro unica possibilità di entrare in possesso di un pezzo di un certo artista, e questo motivo potrebbe essere stato al lavoro con il recente acquisto di Maezawa – il dipinto di Basquiat non lo era stato sul mercato dagli anni ’80, quindi la possibilità di ottenerlo deve essere sembrata un’opportunità irripetibile.

Mentre per i pezzi più recenti tende ad essere l’inattività dell’artista che fa salire i valori alle stelle, molte altre vendite costose rientrano in questa categoria semplicemente perché il pezzo è così vecchio.

Prendi “The Card Players”, di Cézanne, che è stato venduto allo Stato del Qatar per l’enorme cifra di 259 milioni di dollari nel 2011. Cézanne ha prodotto il pezzo nel 1890, il che lo ha reso vecchio di oltre un secolo quando è arrivato all’asta. Il “Ritratto di Adele Bloch-Bauer I” di Gustav Klimt, dipinto subito dopo l’inizio del secolo nel 1907, è un altro ottimo esempio di lunga eredità che spinge al rialzo i valori di mercato.

Come i vini pregiati e, forse, la maggior parte dei beni di lusso, il mercato crede chiaramente che l’arte migliora solo con l’età. Sebbene gli acquirenti possano prendere in considerazione molti altri fattori prima di impegnarsi, è chiaro che più il pezzo è vecchio e raro, più è probabile che abbia un valore di investimento più alto.

Mercato all’avanguardia

painting

L’interscambio di De Kooning è il dipinto più costoso di tutti i tempi, venduto per 300 milioni di dollari. Ciò è stato probabilmente influenzato da una serie di vendite a nove cifre nei mesi precedenti.

Condizioni più ampie hanno un impatto sulle fortune di qualsiasi settore e solo gli amanti del rischio con spirito imprenditoriale dell’universo dei collezionisti saranno felici di sborsare i loro soldi in un mercato dell’arte incerto e instabile.

Per questo motivo, non è un caso che tre delle quattro opere d’arte più costose mai vendute abbiano ottenuto i loro nuovi proprietari nello stesso anno. Il 2015 è stato un anno favoloso per le vendite di fascia alta, con opere di de Kooning (il più costoso di sempre), Gauguin (il secondo per numero) e Pollock (il quarto per numero) che sono stati venduti in otto mesi.

Il mercato dell’arte più ampio ha visto vendite per 16,1 miliardi di dollari quell’anno, suggerendo che, come ogni acquirente esperto, il collezionista intelligente si muoverà solo quando sarà il momento giusto. Sebbene il 2016 abbia registrato un calo delle vendite rispetto all’anno precedente, senza dubbio il mercato si riprenderà quando la fiducia dei collezionisti tornerà negli anni futuri.

Il giorno dell’asta

painting

Les Femmes d’Alger (Versione ‘O’) di Pablo Picasso è stato oggetto di un’intensa guerra di offerte tra cinque diversi offerenti all’asta. Il martello è sceso a 179,4 milioni di dollari.

Eppure anche un grande nome, condizioni di offerta insufficiente e un mercato dell’arte vivace non possono battere la battaglia di volontà tra diversi offerenti ricchi e determinati.

A volte, tutto ciò che serve per spingere una vendita a cifre astronomiche e da record è avere una guerra di offerte sul pavimento della casa d’aste quando il grande giorno si avvicina. “Les Femmes d’Alger (versione ‘O’)” del 1955 di Pablo Picasso ha battuto tutti i record d’asta conosciuti nel 2015, quando cinque potenziali acquirenti si sono migliorati reciprocamente le offerte con incrementi snervanti di 1 milione di dollari prima di essere venduti a un politico del Qatar per 179,4 milioni .

Una simile guerra di offerte in rapida escalation si è verificata nel 2015 con la vendita della versione originale della famosa tela di Modigliani “Nu couché”. Come con il Picasso, è stato venduto al piano di Christie’s a New York, ma questa volta con sei offerenti tutti in competizione e l’aumento del prezzo. Ci sono voluti solo nove minuti perché l’acquirente più impegnato, il collezionista cinese Liu Yiqian, trionfasse.

Nel complesso, non esiste una chiave garantita per vendere un pezzo a un prezzo elevato e battere l’ambito marchio di $ 100 milioni. Ma la storia del mercato mostra che, con molta abilità e un pizzico di fortuna, sta diventando sempre più facile prevedere quali opere di fascia alta saranno le prossime ad entrare nei libri dei record del mondo dell’arte.

Come garantire l’autenticità della tua opera d’arte

 

Immagina questo: metti in vendita la bellissima (e costosa) opera d’arte in cui hai investito. Le tue speranze di profitti che cambiano la vita sono deluse quando ti viene detto che si tratta, in effetti, di un falso. Al contrario, immagina questo: quel vecchio dipinto o scultura che ti è sempre piaciuto l’aspetto, ma che non hai mai considerato finanziariamente prezioso, è visto da un esperto e ti viene data una valutazione incredibilmente alta. Prenota subito una vacanza!

Le due situazioni di cui sopra, sebbene agli estremi opposti dello spettro, sono in realtà incredibilmente comuni ed evidenziano la necessità di garantire l’autenticità del tuo pezzo d’arte, qualcosa che noi di New Bond Street Pawnbrokers abbiamo aiutato sin dall’inizio secolo. Quindi, con questo in mente, perché garantire l’autenticità è così importante e quali sono i migliori consigli per farlo?

renoir how to ensure authenticity of artworkr

L’importanza dell’autenticazione

Gli ultimi anni hanno visto un netto aumento dell’appetito dei collezionisti di belle arti, con miliardari provenienti da Cina e Russia, accanto ai nuovi mercati emergenti, che si sono aggiunti al già affollato mercato di belle arti e antichità. Accanto a questo aumento della domanda, c’è stato un costante aumento dei prezzi, qualcosa di cui le agenzie di pegno di New Bond Street hanno testimoniato. Tuttavia, con questo aumento della domanda e dei prezzi, arriva inevitabilmente un aumento di falsi e falsi. Di conseguenza, è sempre più importante garantire che tutte le opere d’arte, siano esse dipinti o sculture, siano autenticate e abbiano una provenienza sufficiente per placare eventuali timori di falsità e garantire che questi pezzi siano assicurati per – o acquistati per – l’importo monetario appropriato. Con questo in mente, ecco i nostri tre migliori consigli per garantire l’autenticità della tua opera d’arte:

1. Stabilire la provenienza del pezzo

La provenienza – una registrazione della proprietà di un’opera d’arte che può essere utilizzata come guida all’autenticità – può assumere molte forme, incluse (ma non limitate a) dichiarazioni dell’artista stesso, nomi dei precedenti proprietari dell’opera d’arte, un menzione o illustrazione del pezzo in un libro o catalogo di una mostra, o adesivi di mostre o gallerie ad esso allegati. Naturalmente, ci sono molte forme diverse, che aiutano ad aumentare l’appetibilità e il valore dell’opera d’arte. Tuttavia, quelli che spacciano opere d’arte false lo sanno e spesso fanno di tutto per “inventare” documenti convincenti di provenienza per aiutare la loro causa. Questa è una situazione in cui gli esperti, come quelli impiegati presso le agenzie di pegno di New Bond Street, possono aiutare e gli account falsi di provenienza possono essere individuati abbastanza facilmente da coloro che ne sono a conoscenza.

2. Esame del “catalogo ragionato” dell’artista

Un catalogo ragionato è l’elenco completo di tutti i risultati noti di un determinato artista, che fornisce informazioni dettagliate e importanti su ogni pezzo, che possono includere titoli, dimensioni, date, posizioni e temi. È probabile che tali compendi includano anche un elenco dell’attuale proprietario per ogni articolo – rendendo relativamente semplice in alcuni casi trovare un falso – così come una perdita di opere perse o distrutte o falsi noti in circolazione. Tuttavia, proprio come per il primo punto sopra, il catalogo ragionato può giovare anche al falsario, che può consultare il compendio per determinare quale opera produrre. Ancora una volta, è qui che possono essere utili competenze come quella offerta dalle agenzie di pegno di New Bond Street. La loro conoscenza professionale può rendere la navigazione in questo processo molto più semplice.

3. Esame di autenticità non invasivo

Se possibile, non vuoi essere costretto a esami invasivi della tua opera d’arte. Tali approcci, come la datazione al radiocarbonio o l’impronta digitale di massa dei peptidi, possono essere i metodi di autenticazione tecnologicamente più avanzati ma sono anche i più costosi. Invece, approcci non invasivi, come l’uso di raggi X, microscopi ottici e fluorescenza UV possono essere un’opzione praticabile. Tali approcci non danneggiano il pezzo di lavoro potenzialmente prezioso, né si dimostrano un tale esborso finanziario rispetto agli approcci invasivi. Molti collezionisti d’arte regolari o occasionali, ovviamente, avranno bisogno di assistenza per impostare tali procedure: di nuovo, entra e parla con noi come agenzie di pegno di New Bond Street per ulteriori informazioni sull’autenticazione dei tuoi pezzi!

 

Scegliere un banco dei pegni (il nostro approccio)

 

Quando possiedi un’opera d’arte rara e bellissima, potresti trovarti di fronte a un dilemma.

Molto probabilmente l’oggetto avrà un valore finanziario elevato e potrebbe renderti ricco se mai scegliessi di venderlo. Ma se per te ha un alto valore sentimentale o estetico, o credi che un giorno varrà molto di più di quanto non sia oggi, potresti pensarci due volte prima di venderlo.

Qui a New Bond Street Pawnbrokers, possiamo aiutarti a ottenere un po ‘di denaro dal tuo articolo senza doverlo vendere a titolo definitivo. Accettando un prestito contro la tua arte, presteremo una certa somma di denaro, terremo la tua arte per il periodo di rimborso e te la restituiremo quando pagherai il denaro e gli interessi.

In questo modo, puoi sbloccare il valore del pezzo in questo momento e ottenere i soldi di cui hai bisogno per finanziare la tua impresa, la ristrutturazione della casa o altri progetti, pur mantenendo la tua arte in famiglia per il futuro. Ecco come funziona il nostro processo, quali sono i nostri termini di rimborso e quali altri elementi puoi portare per proteggere il tuo prestito.

 

La valutazione

Prima che avvenga qualsiasi prestito, ti chiederemo di portare la tua opera d’arte per la valutazione o, se questo non è pratico, troveremo un altro modo per valutarne il valore, come una visita a casa.

Successivamente, il nostro team di esperti valuterà il pezzo in base a una serie di aspetti diversi, tra cui l’età dell’opera d’arte e lo stato in cui si trova.

Dopo averlo fatto e aver fornito la provenienza del pezzo per verificarne l’autenticità, conserveremo la tua opera d’arte in un esclusivo deposito d’arte frequentato da molti dei principali attori della scena artistica londinese, quindi sarà sempre essere tenuti al sicuro durante il periodo del prestito. Questa struttura di stoccaggio ha avuto i suoi servizi nominati da Sua Maestà la Regina, il che significa che è uno dei più prestigiosi della città.

 

modigliani loans against fine art

 

Ripagare il prestito

Una volta completata la valutazione, utilizzeremo queste informazioni per decidere quanto sarà il tuo potenziale prestito. Tutto è perfettamente corretto, quindi il contratto che ti offriamo sarà regolato dal Autorità di condotta finanziaria (FCA) .

Di solito, i nostri periodi di prestito hanno una durata massima di sette mesi. Saremo in grado di estenderlo se necessario, quindi per favore parla con uno del nostro team se questa è un’opzione che ti interessa.

Nel caso in cui desideri ridurre il tuo prestito rimborsando più denaro di quanto richiesto dal tuo piano di rimborso, siamo più che felici di accoglierlo e lo consentiremo senza alcuna penale in denaro, offrendoti una maggiore flessibilità quando arriverà ai rimborsi.

La fase finale del processo è la restituzione dell’articolo, che avviene una volta che il rimborso è stato effettuato per intero, compresi gli interessi.

 

 

Riservatezza e discrezione

A nessuno piace che il mondo sappia dei propri affari finanziari privati, ed è per questo che qui a New Bond Street Pawnbrokers forniamo sempre ai nostri clienti la massima discrezione.

In primo luogo, ci rendiamo conto che le finanze personali a volte sono una questione delicata. Mettiamo al primo posto le esigenze dei nostri clienti, quindi ci assicureremo sempre di rispettare la tua riservatezza.

In secondo luogo, con la nostra pluriennale esperienza in questo settore sappiamo che un sussurro di pettegolezzi su un’opera d’arte rara, un antico o un altro oggetto di lusso può essere sufficiente per cambiare i mercati e anche il valore del pezzo in questione. Questo non sarebbe nel nostro interesse, e nemmeno nel tuo.

Per questo motivo, manteniamo sempre la massima riservatezza in tutti i nostri rapporti con i clienti. Non dovrai preoccuparti di pettegolezzi o pubblicità quando lavori con noi.

 

Alcuni suggerimenti finali su come impegnare i tuoi dipinti e le tue belle arti …

Se decidi di separarti dal tesoro per il divertimento degli altri, assicurati di seguire questi passaggi per assicurarti di ottenere il prezzo migliore per la tua opera d’arte:

value of fine art

1. Assicurati di avere tutti i documenti pertinenti

È fondamentale che un prestatore di pegno possa vedere le prove che il pezzo non è stato manomesso o alterato in alcun modo. Le belle arti valgono molto di più quando le ultime pennellate appartengono all’artista stesso. Inoltre, se il lavoro è stato interferito, può rendere molto più difficile per il broker identificare l’artista. Infine, i documenti che mostrano la storia delle opere d’arte possono dimostrare la proprietà, il che è importante per assicurarti di vendere ciò che è veramente tuo

2. Prenditi cura della tua opera d’arte

Inutile dire che se mantieni qualcosa in buone condizioni, manterrà il suo valore, ma questo è molto importante per le belle arti. Alcune opere d’arte possono essere vecchie di centinaia di anni, rendendole fragili e suscettibili di danni. Le temperature sono fondamentali per mantenere la tua opera d’arte in buon ordine e le raccomandazioni sono durante l’inverno 18-21ºC con un’umidità relativa dal 40 al 45%, durante l’estate 21-24ºC con un’umidità relativa dal 45 al 55% (come guida generale).

Per diversi tipi di arte, dovresti considerare cose diverse. Dipinti ad olio può durare per secoli se adeguatamente mantenuto, ma è necessario notare che gli oli ingialliscono nel tempo – non devi preoccuparti di questo perché alcuni vedono l’ingiallimento come un tratto attraente. La vernice può anche sfaldarsi, ma ci sono professionisti che puoi assumere per rivestire il lavoro con vernice per evitarlo. Allo stesso modo, gli acrilici sono più vulnerabili all’accumulo di polvere rispetto a un dipinto a olio a causa della composizione chimica della vernice che consente di asciugare più rapidamente ma più morbida. Anche se non si spezza come fanno i dipinti ad olio, la polvere si accumula e rappresenta un problema, quindi la migliore linea d’azione è mettere il dipinto in una cornice con uno scudo di vetro (che non può entrare in contatto con il dipinto ma lo protegge) .

Quindi mantieni la tua opera d’arte a temperatura ambiente, ma più di ogni altra cosa considera l’umidità della stanza. Non pulire mai un dipinto da solo, se desideri spolverare leggermente, assicurati di usare sempre e solo un pennello morbido, come un pennello da artista fatto di pelo di capra poiché uno spolverino convenzionale graffierà la superficie. Infine, non appendere vicino a un sistema di ventilazione o riscaldamento.

holbein the ambassadors

3. Conosci il tuo pezzo

È imperativo che tu faccia la tua ricerca e ti rivolga a un broker che abbia una buona conoscenza dell’epoca della tua opera d’arte e di come identificarla come autentica (questo sarà anche aiutato dal fornire i tuoi documenti per provare l’autenticità). È come portare una Ferrari in un’officina Maserati per una valutazione: sono entrambe auto, ma il broker cercherebbe di darti una stima su una marca / modello di cui non hanno esperienza che mette in dubbio la loro accuratezza. Quindi cerca di andare da un broker di cui ti puoi fidare per avere la conoscenza corretta per il tuo pezzo.

4. Raccogli le citazioni

Indipendentemente da quanto possa essere buona la tua prima citazione, non limitarti a prendere i soldi e scappare. Prenditi il tempo per guardare altri intermediari e capire se tutti cantano dallo stesso foglio di inno. Sebbene sia probabile che diranno tutti un importo simile, è meglio ottenere almeno 3 citazioni per calcolare quanto variano e assicurarti di ottenere il maggior numero di soldi possibile.

Se hai un pezzo di arte preziosa e hai bisogno di un po ‘di denaro extra a breve termine, impegnarlo potrebbe rivelarsi la soluzione perfetta. Ma se ti stai avventurando in questo territorio per la prima volta, le opzioni possono sembrare un po ‘scoraggianti. Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a ottenere il massimo dal tuo prestito di pittura su pegno ed evitare di essere derubato.

loans against fine art

Le agenzie di pegno di New Bond Street offrono credito istantaneo con scartoffie minime, oltre a consulenze specialistiche. Alcuni dei molti artisti contro cui prestiamo includono Andy Warhol , Bernard Buffet , Damien Hirst , David Hockney , Marc Chagall , Raoul Duffy , Sean Scully , Tom Wesselmann , Tracey Emin , Banksy , e Roy Lichtenstein per citarne solo alcuni.



Be the first to add a comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*



Authorised and Regulated by the Financial Conduct Authority

Hey Google, talk to New Bond Street Pawnbrokers
Alexa, open New Bond Street Pawnbrokers
Visit our Facebook page to talk to our chatbot!
Download our Android app here!
020 7493 0385
Tweet us today to interact with our smart Twitter chatbot

2019 Store of the Year Award

Winner For Financial Services