fbpx

Come investire in vini: cosa dovresti sapere nel 2021?


This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo) Español (Spagnolo)

Tips about investing on Fine Wine. Best wines to invest in 2020 & 2021 - a comprehensive wine investment guide

 

I migliori vini su cui investire nel 2020 e 2021? Bene … belle arti, auto d’epoca, orologi fatti a mano e cronografi, soprattutto di origine svizzera: queste sono le cose che molto probabilmente ti vengono in mente quando pensi di acquistare oggetti di prestigio all’asta e con giusta causa. Queste sono creazioni davvero meravigliose che possono comandare prezzi di vendita incredibilmente alti e trasformare il tuo portafoglio di investimenti. Ma c’è un’alternativa di investimento che è quasi criminalmente trascurata, ed è il buon vino. In effetti, i migliori vini su cui investire nel 2020 e nel 2021 potrebbero offrirti un margine di ROI molto migliore rispetto a molti asset di lusso più volatili.

Spesso classificato nella categoria “alternativa” quando si tratta di investire in oggetti desiderabili, insieme a monete rare, francobolli e altre curiosità, il vino è recentemente diventato sempre più popolare tra collezionisti e investitori. In effetti, il 2018 ha visto il record per la singola bottiglia di vino più costosa battuta 5 volte.

Quali sono i vantaggi di investire nel fine wine 2021?

 

Può essere sconcertante per coloro che non sono particolarmente interessati al vino sul motivo per cui qualcuno dovrebbe pagare così tanto per un contenitore di vetro di uva fermentata, ma ci sono molte ragioni equilibrate sul perché potrebbe essere un sicuro e considerato finanziario decisione.

Per prima cosa, proprio come gli altri investimenti alternativi menzionati in precedenza, il mercato del buon vino resiste alle tempeste economiche grazie alla natura di nicchia del passatempo unita alla passione dei collezionisti dedicati.

Collezionismo buon vino è anche un passatempo abbastanza pratico e che richiede poca manutenzione. Sospeso belle Arti richiede spazio sulla parete e illuminazione speciale per ridurre al minimo lo sbiadimento; gli orologi necessitano di pulizia e servizi di routine; le auto d’epoca hanno bisogno di cure automobilistiche e di un garage che non sia pieno di vecchi barattoli di vernice e ragnatele. Ma anche con i migliori vini da investimento nel 2020 e nel 2021, tutto ciò di cui hai bisogno è un luogo asciutto e fresco per conservarlo in sicurezza (una cantina è la scelta più ovvia) e poi lasciarlo semplicemente accumulare valore, senza preoccupazioni.

La rarità intrinseca che viene fornita con una custodia o una bottiglia vintage è uno degli aspetti più forti di ciò che rende l’investimento in vini pregiati desiderabile sia per un acquirente che per un venditore. Se avevi 200.000 sterline da investire in qualcosa e hai acquistato, ad esempio, una Ferrari 488 o una McLaren 720S, allora ti sei procurato una fantastica supercar, ma hai anche comprato qualcosa che un giorno sarà sostituito da una più recente , modello più avanzato. Ma un magnum del 1937 di Bordeaux che è uno dei mille rimane semplicemente quello che è, e non sarà relegato nell’oscurità da un magnum del 1937 più nuovo e migliore.

Cosa hanno in comune i migliori vini su cui investire nel 2020 e nel 2021?

 

Luogo d’origine – Come probabilmente saprai, ci sono vini con luoghi di origine protetti, il più famoso vino bianco frizzante della regione francese della Champagne. Allo stesso modo, la tenuta o il vigneto in cui le uve sono state coltivate e successivamente fermentate e imbottigliate sono fondamentali quando si tratta di migliori opportunità di investimento nel vino2021.

Prestigiose cantine e castelli si sono guadagnati nel tempo reputazione e quindi appetibilità, come Musigny, Romanee-Conti, Chambertin ecc. La ricerca della storia e del fascino di un produttore di vino è un passo consigliabile prima di confermare le tue decisioni sui migliori vini da investire nel 2020 e 2021.

Età – tutti conoscono la frase “invecchiato come un buon vino” e naturalmente qui si applica. Molte delle bottiglie singole più preziose mai vendute all’asta furono pressate e imbottigliate prima del 1900, alcune risalgono al 1789. Certo, l’età da sola non genera valore, ma è un fattore chiave nel determinare i vini di prova da investire nel 2020 e 2021

Provvidenza – prova dell’origine e della storia della bottiglia / cassa. I banditori si assicureranno ovviamente che ogni articolo abbia la corretta certificazione e prova di autenticità, ma questo è ancora qualcosa da tenere a mente quando si acquista o si vende vino come investimento. Falsificazione e inganno sono le nemesi di qualsiasi collezionista, e mantenere alta la guardia è la chiave.

Approfondimento sui fattori che determinano i migliori investimenti in vino nel 2020 e 2021

Ecco una serie di fattori a cui prestare attenzione quando stai cercando di valutare il valore del tuo investimento nel vino nel 2021. Possono volerci anni di studio e competenza per dare una cifra precisa a una bottiglia, ma seguendo questa lista di controllo sarai sicuramente in grado di capire se la tua bottiglia è un buon vino o un disastro.

Regione

The region where the wine is produced is an important factor of determining the best wines to invest in 2020 & 2021

La prima – e più semplice – cosa da fare quando si valuta quali sono i migliori vini su cui investire nel 2020 e 2021, è guardare alla regione il vino è stato prodotto in. È stato raccolto in una regione vinicola consolidata o in una regione vinicola meno sviluppata? Il vino di un paese come la Francia, l’Italia o la Spagna ha molte più probabilità di essere prezioso di un vino degli Stati Uniti o di paesi europei con una tradizione vinicola di vecchia data, come la Germania.

Devi quindi guardare più da vicino e capire in quale regione all’interno del paese di origine è stato raccolto il tuo vino. Alcune regioni sono ben note come produttori di vino premier e questo influenzerà il valore della tua bottiglia. Tuttavia, non commettere l’errore di presumere che la tua bottiglia di vino sia preziosa solo perché è francese, italiano o spagnolo; il vino raccolto in una delle principali regioni vinicole della California potrebbe essere più prezioso di un vino francese minore.

Terroir

The type of terrain where the grapes are grown is another important factor for the best wine investments in 2020 and 2021

Terroir è una parola che viene abusata dagli intenditori di vino e che spesso confonde coloro che non lo sanno. Quindi cosa vuol dire? Terroir è la parola francese per “terra” e si riferisce a tre fattori principali; clima, suolo e terreno. Questi tre fattori influenzano il modo in cui crescono le uve e possono quindi avere un impatto sul sapore generale del prodotto finale.

I climi freddi o caldi possono influenzare i livelli di zucchero dell’uva, con un clima più caldo legato ad un alto contenuto di zucchero. Esistono centinaia di tipi di terreno che possono influenzare il sapore di un vino e, sebbene possano essere necessarie alcune ricerche, vale la pena impararlo. Infine, il terreno può avere un impatto; le uve coltivate a diverse altitudini ea diverse distanze da uno specchio d’acqua possono entrambe avere un impatto sul gusto di un vino. Un altro fattore a cui le persone possono fare riferimento quando usano la parola terroir è la tradizione vinicola della regione.

Quindi come può essere utilizzato per valutare una bottiglia di vino e determinare il miglior vino su cui investire nel 2020 e nel 2021? I vini di alcuni terroir in tutto il mondo sono più preziosi di altri, quindi fai qualche ricerca sul terroir del vino e vedi se è particolarmente degno di nota. Se lo è, il tuo vino potrebbe essere molto prezioso.

Etàage of the wine is essential when assessing the best bottle of wine to invest in 2020 and 2021

L’età è un fattore importante quando si valuta una bottiglia di vino a fini di investimento. I migliori vini su cui investire nel 2020 e nel 2021 non devono essere vecchi per essere preziosi, e una bottiglia vecchia non la rende automaticamente buona di per sé, ma è sicuramente un pratico indicatore di valore. Un vino che ha decenni può essere molto prezioso, è solo che devi tenere in considerazione altri fattori.

Inoltre, è necessario considerare il tempo impiegato per produrre il vino, non solo l’anno della vendemmia stampato sull’etichetta. È probabile che un vino invecchiato per 6 anni in botte sia molto più pregiato di uno invecchiato per pochi mesi. Fai qualche ricerca sulla tua bottiglia in particolare e dovresti essere in grado di scoprire per quanto tempo è stata invecchiata.

Anno

yet another important factor when determining the value of wine for investment purpuses

In passato, probabilmente hai sentito un intenditore di vino riferirsi a un vino come proveniente da una “buona annata”. Cosa significa esattamente questo? Ciò a cui si riferiscono è l’anno in cui sono state raccolte le uve. Come con qualsiasi agricoltura, la resa di un raccolto può variare. Possono esserci anni cattivi, con sole o umidità insufficienti, e l’uva può finire male come risultato. E poi ci sono anni buoni, in cui tutti i fattori che influenzano la vendemmia si uniscono per produrre uve perfette e un ottimo vino dal gusto. Naturalmente, questo differisce notevolmente da regione a regione; un buon anno Bordeaux potrebbe essere stato un anno terribile in Toscana. Fai le tue ricerche e scopri se il tuo vino faceva parte di un buon raccolto. Se lo fosse, è più probabile che tu ottenga un buon prezzo. E se stai cercando di acquistare del buon vino come investimento nel 2021, più alto è il prezzo, meglio è.

È improbabile che uno di questi fattori che si applica positivamente alla tua bottiglia in isolamento renda prezioso il tuo vino (anche se sono sicuro che avrà un buon sapore). Tuttavia, se due o più di questi fattori si applicano alla tua bottiglia, potresti avere un pezzo prezioso tra le mani e molto probabilmente uno dei migliori vini su cui investire nel 2020 e nel 2021. In tal caso, consiglierei di portarlo da uno specialista di valutazioni del vino per scoprire il valore monetario.

 

I vini più costosi mai venduti all’asta

 

Proprio come l’arte, le automobili e altri oggetti ambiti, il vino può essere venduto privatamente tramite commercianti o messo all’asta. Notevoli banditori come Sotheby’s e Christie’s hanno una propria filiale dedicata all’argomento, offrendo lotti rari e desiderabili in vendita con autenticazione di esperti. I numeri raggiunti prima della caduta del martelletto sono aumentati negli ultimi anni. Di seguito sono riportati solo alcuni esempi di bottiglie o astucci venduti all’asta, notevoli per il loro prezzo e / o il loro patrimonio.

 

RDC 1945 Borgogna – £ 424.000

Come accennato in precedenza, l’asta di vini di Sotheby’s 2018 ha visto il record mondiale di una singola bottiglia di vino battuto ripetutamente, con questo particolare oggetto che alla fine ha conquistato il primo posto. Il Domaine de la Romanee-Conti, una tenuta francese con oltre sette secoli di esperienza, detiene la reputazione tra i collezionisti come la migliore fonte del miglior vino del mondo e questa bottiglia del 1945 vintage potrebbe benissimo essere proprio questo. Se desideri versarti un bicchiere di patrimonio e storia, potresti aver bisogno di un capitale sostanziale per farlo, poiché ora esistono solo 600 bottiglie di questo lotto.

One of the best bottles of wine to invest in 2021

fonte immagine: https://www.independent.co.uk/news/world/europe/wine-world-most-expensive-bottle-burgundy-1945-sothebys-auction-a8583326.html

1 907 Heidsieck & Co Monopole Champagne ‘Diamant Bleu’ – c £ 200.000

Questa bottiglia è un esempio di come anche la storia di un vino possa aumentare il suo fascino. Recuperato dal fondo del mare oltre cinque decenni dopo che la nave su cui era a bordo fu affondata da un U-Boat tedesco, questo champagne è stato venduto a 228.000 euro in un’asta di Mosca. Si spera che il gusto di questo vino raro non sia stato contaminato da note indesiderate di acqua salata.

One of the best wine collections for investment in 2020 and 2021

 

Chateau Margaux 1787 – c £ 180.000

Proveniente da un rinomato vigneto francese e con più di due secoli di vita, non sorprende che questa bottiglia di Chateau Margaux abbia avuto all’asta 191.000 euro. Ma emerge che l’età e la qualità non sono le uniche ragioni per cui questa bottiglia era così ricercata. In effetti era stato di proprietà di Thomas Jefferson, terzo presidente degli Stati Uniti nascenti, che lo elevò oltre una bottiglia “normale” di Chateau Margaux del 1787. Sfortunatamente, la bottiglia è stata lasciata cadere non molto tempo dopo essere stata acquistata all’asta.

Cassa da sei bottiglie di DRC Romanée-Conti 1996 – $ 134.750

I casi sono anche un’opzione per il potenziale investitore di vino. Se sei un appassionato di vino e l’idea di acquistare e rivendere senza assaporare la sublimità di ciò che hai acquistato sembra quasi un sacrilegio, allora un caso potrebbe essere la soluzione migliore. Qui puoi acquistare 6 bottiglie in un sol colpo, assaporarne e gustarne una e venderne 5 singolarmente. Potrebbe non essere la strategia più efficiente dal punto di vista degli investimenti, ma a volte devi semplicemente trattarti.

Naturalmente, proprio come le altre aree di investimento, ci sono molti strati quando si tratta di acquistare e vendere vino. Le bottiglie singole a sei cifre sono il livello più alto e ci sono ancora molti vini desiderabili ma a prezzi moderati che possono ancora essere un’aggiunta preziosa al tuo portafoglio. Alcuni Chateau Lafite-Rothschild possono essere acquistati a partire da £ 2.000 e ci sono molte aste online che possono aiutarti a darti un’idea del mercato stesso. Allo stesso modo, mentre fumare il tuo sigaro alle Barbados , potresti pensare di dover aspettare decenni per fare un ritorno – infatti, gli esperti hanno consigliato che tra 5-10 anni è il periodo di tempo ottimale per la rivendita.

I prezzi del vino all’asta sono aumentati di circa tre volte nell’ultimo decennio e questa tendenza al rialzo è probabile che continui poiché sempre più persone sono attratte dalla relativa sicurezza del mercato e dal fascino intrinseco che deriva dal commercio di oggetti con una grande quantità di storia. Un buon vino può aiutare a elevare un pasto a nuovi livelli, ma un vino veramente eccezionale potrebbe giovare enormemente a te e al tuo portafoglio.

 

Investire nei vini … Un caso di studio RACCOLTA £ 20 M

 

Un uomo d’affari straniero ha ricevuto un prestito a fronte della sua collezione di vini pregiati, del valore di 20 milioni di sterline. L’uomo d’affari, che ha scelto di rimanere anonimo, ha cercato il capitale per investire in nuovi interessi commerciali.

Il prestito di 20 milioni di sterline è stato mediato da Octavian Vaults, una società specializzata nello stoccaggio di vino pregiato. Le loro volte ben sorvegliate si trovano a 100 piedi sotto le colline del Wiltshire e sono realizzate in solida pietra di Bath. Secondo il sito web di Octavian, ciò consente di mantenere la temperatura e la luce a un livello ottimale. Una delle loro cantine fu utilizzata durante la seconda guerra mondiale per immagazzinare munizioni ed era probabilmente costruita per essere sotterranea in modo da evitare i bombardamenti nemici.

FAMOSI FAN

Il caveau privato di Ottaviano ospita bottiglie di ottimo vino appartenenti a 10.000 collezionisti privati. Si dice che tra loro ci siano il West End e il compositore di Broadway Lord Lloyd Webber, e l’ex allenatore del Manchester United Sir Alex Ferguson, che era noto per divertirsi a bere del buon vino con il suo avversario dopo le partite durante la sua permanenza nella squadra di calcio del nord-ovest.

Per fornire il capitale – che Ottaviano non poteva fornire da solo – hanno lavorato a fianco di Emigrant Bank Fine Art Finance, a cui hanno dovuto fornire la certificazione che il vino era genuino. Dovevano anche fornire la prova che il vino sarebbe stato conservato in condizioni soddisfacenti. Si pensa che il prestito concesso fosse equivalente alla maggior parte del valore del vino.

 

I rischi…

Dopo il crollo del 2007/2009, gli investitori di vino in Europa sono stati scoraggiati dalla volatilità che il mercato stava manifestando e, di conseguenza, gli investimenti di questo tipo hanno subito un rallentamento. Tuttavia, questo mercato ha ripreso slancio e la fiducia è stata ripristinata, in parte a causa di un nuovo colossale mercato dell’Estremo Oriente; fiorente e desideroso di tutto e di lusso, europeo e venerato. Supponendo che il file il consumo globale di vino pregiato continua a crescere , questi mercati hanno il potenziale per essere sismici e influenti. La Cina rappresenta un’enorme percentuale di questa crescita potenziale, come risultato della crescente ricchezza e del gusto di fascia alta della nazione. In questo contesto, i leader di mercato del vino pregiato hanno tenuto valore per molti anni grazie a una venerazione costruita con cura e mantenuta a lungo come produttori. Bordeaux, Champagne Cru, La Rioja sono stati tutti prodotti in queste province del mondo nel corso della storia e come tali oggi attraggono alcuni degli acquirenti più ricchi dagli Stati Uniti alla Cina. Questi vini sono venerati e, come ogni altra cosa, investire in essi comporta alcune potenziali insidie nelle fluttuazioni naturali del mercato.

Finto vino pregiato

Ci sono sempre dei rischi nell’investire grandi somme di capitale in attività liquide, dalle truffe dei primi anni 2000 ai falsari sofisticati moderni. Non è difficile capire perché – durante il massiccio boom degli investimenti nel vino fine dei primi anni 2000 – che il sorteggio per i falsari di vino era così alto. Le frodi sulle banche erano in aumento, ha riferito la polizia metropolitana in questo periodo. In un telegrafo articolo dal 2011 si diceva così

“Secondo la National Fraud Authority, le frodi sugli investimenti in vini pregiati sono l’ultima di una lunga lista di truffe e frodi che costano ai consumatori britannici oltre 38 miliardi di sterline all’anno”. th Giugno 2011

Le dieci principali frodi sul vino nella storia

  1. Le bottiglie di Jefferson – 1985 – presente
  2. Brunello di Montalcino – 2008
  3. Biciclette rosso – 2010
  4. Georges Duboeuf – 2005
  5. Austria e antigelo – 1985
  6. Scandalo italiano sul metanolo – 1986
  7. Pratiche di miscelazione disoneste a Bordeaux – 19esimo secolo
  8. Truffa sugli investimenti in champagne – 1997
  9. Produttore del Rodano accusato dalla figlia – 2010
  10. Falso Mont Tauch in Cina – 2007-2010 Fonte: Il business delle bevande

All’epoca (2011) il ritorno sui vini pregiati, come Château Lafite, Château Mouton Rothschild e Château Margaux, aveva superato di gran lunga gli altri vini pregiati sui mercati azionari, grazie alla crescente domanda da parte di economie emergenti sempre più ricche come la Cina durante il anni 90.

Chiedete a qualsiasi rivenditore di lusso da dove proviene la più grande base di clienti e sarà sempre la Cina, dai prodotti britannici di lusso ai vini pregiati. Non è una bugia che i mercati cinesi e dell’Estremo Oriente abbiano la tendenza a romanticizzare la monarchia britannica e questa tendenza sembra estendersi anche al settore dei beni di lusso. Questi paesi rappresentano una nuova moneta nel settore del lusso, l’acquisto di vini pregiati e rari non è diverso.

Campanelli d’allarme macroeconomici

Sebbene La dipendenza della Cina dai beni di lusso è un luogo comune, diffuso e onnipresente ci sono sicuramente segnali macroeconomici in tutta l’Asia e in Cina. La volatilità del mercato azionario cinese si sta verificando a un livello impressionante e i recenti sforzi del governo cinese hanno portato a una diffusa consapevolezza che questo problema fosse sotto controllo. Tuttavia il 27 luglio th l’indice di Shanghai è sceso dell’8,5%, il più elevato da febbraio. Avery Booker, partner di China Luxury Advisors dice:

“È improbabile che le fluttuazioni del mercato azionario abbiano un impatto significativo sui consumi di lusso”, “I consumatori cinesi generalmente vedono il mercato azionario cinese come un casinò e non aggiustano i loro acquisti di beni di consumo in base ai suoi alti e bassi”.

Questa citazione sembra presentare una conclusione decisamente risoluta, che i consumatori cinesi non sono influenzati, o troveranno altre soluzioni, come il settore immobiliare britannico, al fine di contenere e proteggere la loro ricchezza da fluttuazioni di mercato selvagge e inaspettate.

“Per il consumatore cinese ultra-benestante, queste rotazioni del mercato combinate con le incertezze geopolitiche hanno accelerato la spinta a districare la loro valuta dall’economia cinese”, Ha detto Friedman di Wealth-X . “Questo si manifesterà principalmente negli immobili residenziali di lusso, ma questo impulso si estenderà anche ad altri acquisti di lusso”.

Sebbene i cambiamenti del mercato azionario possano aver avuto solo un leggero impatto psicologico sugli acquisti di lusso per i cinesi ,. Quando guardiamo storicamente a questo mercato, possiamo dire che è infantile, persino immaturo. Si sono diffuse voci online che parlano di uomini cinesi con un patrimonio netto ultra alto che mescolano la Coca-Cola con il loro vino perché non li piacevano così tanto, se questo sia vero o no è un’altra questione, ma porta in primo piano la maturità del mercato.

Fine Wine Barrels

Buon vino e corruzione

Il lusso riguarda le aspirazioni e l’armata dei sogni di oggetti di consumo. Questo include buon vino e liquori per questi nuovi ricchi, élite e forze governative dell’Estremo Oriente. Il panorama corrotto di queste arene politiche è ampiamente noto da molto tempo. In un recente articolo di cronaca Buone sigarette per gatti – la vendita al dettaglio a un equivalente di $ 889 in Cina – sono tra gli altri articoli di lusso sospettati di essere usati per corrompere funzionari su larga scala.

Good Cats Cigarettes

Poi, nel 2013, tutto questo è arrivato a un urlo stridente quando il nuovo presidente cinese Xi Jinping ha deciso di reprimere bruscamente i regali come parte della sua più ampia campagna anti-corruzione, le vendite di vino (e alcolici) hanno iniziato a diminuire.

“Una forza di mercato che nessuno sembrava aver previsto aveva perforato la bolla. I regali erano un aspetto ostentato della corruzione che Xi cercava di sradicare: se qualcuno ti faceva un favore politico, o piegava una regola, un regalo veniva dato e ricevuto. Molti credono che i vini dati spesso non siano mai stati nemmeno consumati, e questo fatto non sembrava avere importanza. Senza più regali, il mercato iniziò a rallentare. Poiché la domanda attualmente rimane debole, i prezzi si attestano vicino ai minimi di cinque anni, con molti dei migliori vini ancora fuori di quasi il 40% dai loro picchi indotti dai doni nel 2011 ” VinePair.Com

 

Nell’agosto 2015, la regione di Bordeaux ha registrato un calo del 13% delle vendite e un calo del 9% delle esportazioni verso la Cina, è difficile vedere come queste non fossero direttamente correlate. Il conglomerato globale del lusso LVMH ha riportato un rallentamento delle vendite su tutta la linea mentre il vino e gli alcolici hanno pesato maggiormente sul bilancio dell’azienda.

Si dice che la Cina abbia un’insaziabile sete di buon vino, ma il declino del mercato indotto da una “forza di mercato che nessuno poteva prevedere” rappresenta le sfide che devono affrontare i marchi di lusso. Questi marchi devono mantenere una quota di mercato in un mercato azionario immaturo e volatile. Il mondo dei gentiluomini che investe in 6 botti di Merlot, ne beve 2 e ne vende 4 per acquistare altri 6 vini più giovani è scomparso da tempo e ci sono nuove forze all’opera qui.

 

Aree di crescita emergenti per i produttori di vini pregiati

 

Tradizionalmente, alcune delle forze più grandi, dominanti e strumentali nel mercato mondiale del buon vino sono state alcune delle maggiori economie occidentali ed europee. Recentemente – e come un tono ha risuonato in tutta la stampa – i mercati dell’Estremo Oriente hanno acquisito uno slancio impressionante nel loro consumo di vino e abitudini di consumo.

Per i fornitori di prodotti di lusso da un DB10 a un raffinato Chenin Blanc questa è una buona notizia. Ma cosa ha tradizionalmente legato le regioni del mondo ad alcune delle migliori produzioni vinicole?

Dalla vite al mercato …

Il concetto di “Terroir” lo dice. Ha una profonda risonanza con i produttori e gli amanti del buon vino; si riferisce all’intero ambiente naturale in cui viene prodotto un particolare vino, ovvero il terreno utilizzato per la coltivazione dell’uva, la topografia e il clima.

Ma nonostante sia un prodotto unico per il suo terroir, la globalizzazione del buon vino continua a diventare una realtà di sempre più vasta portata e ora i produttori di vino guardano all’Estremo Oriente per espandere il loro mercato.

‘Non c’è dubbio che il vivace mercato del vino di Hong Kong dia una percezione di più rumore e
eccitazione rispetto alle signorili case d’asta di Mayfair e St. James. Come porta d’accesso al gigantesco mercato cinese e con la sua reputazione di centro commerciale globale, la nuova strada del vino sta chiaramente ancora prendendo una direzione orientale. Per noi, la regione asiatica rappresenta ancora più del 50% del nostro business totale. ‘
Stephen Williams fondatore di AWC in “Looking East”

Essendo profondamente evocativo degli elementi naturali che influenzano la produzione e quindi la qualità del vino, ha citato come un’antica considerazione del perché queste regioni producono i migliori vini pregiati.

Il vino è stato consumato per le sue qualità piacevoli e inebrianti da millenni, un antico passato. Ma il desiderio di classificare e ordinare il vino in un sistema a seconda della sua qualità distinta – e dei piacevoli meriti di distinzione – è avvenuto molto più tardi nell’Europa del XVIII e XIX secolo.

Denominazione …

Dal Vin De Table (vino da tavola) al gradino più basso della classificazione fino al Vin de Pays e Appellation d’Origine Vin Délimité de Qualité Supérieure (AOVDQS) ci sono molte varietà all’interno di queste classificazioni prevalenti. Queste distinzioni portano grande riverenza e influenzano la popolarità a causa della loro superiorità.

In tutto il mondo questi vini stanno vedendo nuove aree di domanda nel mercato globale e si stanno adeguando di conseguenza. Questi nuovi pool di ricchi sono esattamente questo, incredibilmente redditizi, dinamici e contemporanei i dati demografici di un nuovo ricco.

Forbes Magazine cita i cambiamenti dinamici nella distribuzione in continua evoluzione della ricchezza e la prevalenza di individui con un patrimonio netto elevato in tutto il mondo come più concentrati in Cina rispetto agli anni precedenti. Infatti:

‘Ci sono 63.500 persone con un patrimonio netto ultra alto con un patrimonio di oltre 100 milioni di yuan’ Forbes.com

I vini pregiati più costosi al mondo di Bordeaux, Borgogna, Rodano, Champagne e Spagna hanno visto una crescita fenomenale delle vendite a Hong-Kong, la porta d’accesso alla Cina e ai nuovi mercati asiatici, come risultato di questa ridistribuzione della ricchezza.

chateau-lafite-rothschild-1799

Molti leader di pensiero hanno messo in discussione la maturità di questo mercato, le sue sensibilità ei suoi gusti non ancora mappati, tuttavia c’è un netto aumento della domanda.

Berry Brothers e Rudd – venerati commercianti britannici di vini e liquori – hanno affermato che, sebbene il Regno Unito continui a “ dominare ”, la Cina sta mostrando un’enorme crescita come indicato di seguito:

“La Cina sta diventando un attore sempre più importante nel mercato dei vini pregiati, e per Bordeaux in particolare gli amanti del vino cinesi sono il 2 ° più grande acquirente del miglior Claret in volume dietro la Germania e il 3 ° più grande in valore, dietro Hong Kong e il Regno Unito.
Il ritmo di crescita delle importazioni di Bordeaux in Cina, tuttavia, supera di gran lunga quello di ogni altro paese ”. Berry Brothers e Rudd – Fine Wine Report

Sebbene la Cina sia il 2 ° acquirente più grande del claret di prima qualità, si trova all’11 ° e al 20 ° posto in termini di valore complessivo delle esportazioni di vini pregiati in generale, e se guardiamo all’enorme volume consumato la Cina generalmente balza fino al 14 ° davanti a Hong Kong al 16 °.

Alcuni dei più grandi nomi del settore hanno commentato il futuro del mercato del vino a Hong Kong e nutrivano grandi speranze. Eddison Leung ha detto che:

‘Hong-Kong è la finestra sulla Cina …[and] a un pubblico di consumatori sofisticati che sono ben istruiti al riguardo e hanno potere d’acquisto. Il premio medio di acquisto è compreso tra 60 e 120 euro. ‘ Eddison Leung nel ‘La scena del buon vino di Hong Kong.

Il rapporto sul buon vino afferma in modo conclusivo che “è chiaro che la Borgogna sta cercando di raggiungere la Cina come un mercato importante per il futuro”. E per una buona ragione, poiché la distribuzione della ricchezza cambia con il dinamismo dell’economia del 21 ° secolo, ci saranno sicuramente nuovi picchi nella domanda di prodotti di lusso, compreso il buon vino, all’estero.

 

Aree geografiche emergenti del vino pregiato …

 

  1. La California è dove si trova il buon vino “interessante”

James Simpson, Master of Wine presentato da nbsp.verta.net, un'affermata agenzia di pegno a Londra, con il suo principale spettacolo di pegni a Londra, Bond Street

James Simpson, Maestro del vino

Parlando durante la proiezione di Pol Roger dei vini dei vigneti della California di Robert Sinskey e molti altri, James Simpson ha affermato che la California è il posto per i vini pregiati. In qualità di direttore delle vendite di Pol Roger UK e Master of Wine, siamo abbastanza sicuri che sappia di cosa sta parlando.

Avendo appena aggiunto Vigneti di Robert Sinskey , a seguito dell’acquisizione di Vigneto della famiglia Staglin (entrambi con sede in California), al loro portafoglio, Simpson afferma che le tendenze attuali nel Regno Unito puntano verso i vini californiani. Secondo lui, sono fondamentali per il continuo successo di Pol Roger UK.

Pol Roger è un notevole produttore di champagne, producendo almeno 110.000 casse all’anno. Risalente al 1860, la Gran Bretagna è sempre stata il principale mercato di esportazione per lo Champagne Pol Roger.

In una dichiarazione ha detto: “Pensiamo che la California sia la prossima grande novità in termini di vino pregiato e il tasso di cambio è buono e il commercio del vino del Regno Unito sta cercando qualcosa di elegante da vendere, e non siamo entusiasti dell’Australia, del Sud America o Sud Africa. ”

Ha osservato che le recenti aggiunte al loro portafoglio non erano necessariamente necessarie, ma piuttosto le società volevano “la rispettabilità internazionale”. Ha detto che è probabile che Staglin “apra le porte” nei “ristoranti americani super eleganti”.

Pur non rivelando nulla, Simpson ha anche affermato che Pol Roger UK sta cercando di assumere un altro nome dalla California. Anche se afferma categoricamente che la California è il posto giusto per i vini pregiati, come pensa, “[…] la California è più interessante che in qualsiasi altra parte del Nuovo Mondo”, ha anche menzionato l’Oregon come luogo di interesse per il Pinot Nero.

 

Se stai cercando di pedina vini pregiati , mettiti in contatto con noi oggi. Il nostro negozio di Blenheim Street si trova nel cuore di Mayfair. È possibile fissare appuntamenti, ma non sono necessari al 100%; siamo sempre felici di fare walk-in. Non vediamo l’ora di vedervi, e i vostri ottimi vini, molto presto. Alcuni dei vini che prestiamo includono Chateau Petrus , Chateau Margaux , Chateau Lafite e Chateau Mouton per citarne solo alcuni. Ci auguriamo che il nostro articolo sui migliori vini da investire nel 2020 e nel 2021 ti sia piaciuto e ti invitiamo a leggere ulteriormente sul nostro blog completo!



Be the first to add a comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*



Authorised and Regulated by the Financial Conduct Authority

Hey Google, talk to New Bond Street Pawnbrokers
Alexa, open New Bond Street Pawnbrokers
Visit our Facebook page to talk to our chatbot!
Download our Android app here!
020 7493 0385
Tweet us today to interact with our smart Twitter chatbot

2019 Store of the Year Award

Winner For Financial Services